Cerca

Carluccio-bis a Brindisi

Ex sottufficiale Gdf
probabile vicesindaco

Enrico Mancarella fu tra i detective della tangentopoli brindisina

Ex sottufficiale Gdfprobabile vicesindaco

Sottufficiale della Guardia di finanza il più vicino alla poltrona di vicesindaco nel governo cittadino che sarà il «Carluccio bis». Esattamente in questo periodo di sei anni fa fu colui che, avendo indagato sulla tangentopoli brindisina che portò all’arresto del sindaco Antonino e di diversi politici, riferì in aula, davanti al pm De Nozza, i collegamenti investigativi con la vicenda del rigassificatore. Negli ambienti della maggioranza sono in molti a sapere che i «Coerenti per Brindisi» - il gruppo formato da Lino Luperti, Marika Rollo e Umberto Ribezzi - sono più che decisi ad indicare Enrico Mancarella, quale esterno alla carica di vicesindaco.
Sarebbe questa indicazione del resto - assieme all’assegnazione delle deleghe dei «Servizi sociali» a Marika Rollo ed alla successiva indicazione dei «Coerenti» di un loro presidente in una delle tre società del Comune - a dare una svolte decisiva alla chiusura del contenzioso apertosi subito dopo la vittoria di Angela Carluccio nella sua corsa a Palazzo di città.
Tale soluzione potrebbe determinare il definitivo chiudersi del dialogo con «Impegno sociale», che pure è stato uno dei partiti determinanti nella vittoria alle elezioni, e darebbe anche un assestamento alla questione delle dirigenze. Di più: la sindaca, stando così le cose vedrebbe salve - se non entrambe - almeno una delle poltrone assessorili assegnate ai «tecnici». E poi, nel «Carluccio bis», quando sarà varato, anche i «Conservatori e Riformisti», apporteranno le loro modifiche con i consiglieri comunali Raffaele De Maria e Michele Di Donna pronti a diventare assessori ed a lasciare lo scranno di consigliere proprio a chi, in questa esperienza della giunta Carluccio, ricopre incarichi assessorili e che, essendo primi dei non eletti hanno diritto ad entrare in Consiglio.
Le notevoli variazioni nei «Cor», dunque, sono circoscritte ad uno scambio di ruoli fra le stesse persone. Ma - ci si chiede - quando accadrà tutto questo? Secondo alcuni componenti della maggioranza a breve, secondo altri non prima di aver varato tutti i documenti contabili della programmazione economico-finanziaria propri di un Comune.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400