Mercoledì 18 Luglio 2018 | 13:00

Tra Ostuni e San Michele

Rapina a mano armata
con sequestro di persone

OSTUNI - Rapina a mano armata a casa di imprenditore: i banditi – il commando era composto da quattro uomini, che hanno agito con il volto coperto da passamontagna ed erano armati di un fucile – hanno fatto irruzione nella villa mentre l’intera famiglia era in casa. Di fronte alla reazione dell’imprenditore, i rapinatori gli hanno rotto la testa con il calcio del fucile.

E’ successo l’altra sera, intorno alle 21 e 30, in contrada Salinola, tra Ostuni e San Michele Salentino, a circa un chilometro e mezzo dalla città bianca. Nel mirino di una gang di banditi armati e pronti a tutto è finito Giovanni Puteo, imprenditore ostunese operante nel settore della commercializzazione di vini. Quando i rapinatori hanno fatto irruzione nella villa all’interno della residenza c’erano il padrone di casa, la moglie e i due figli della coppia, che hanno 7 e 11 anni. Trovandosi, da un momento all’altro, un vero e proprio commando all’interno della sua abitazione e temendo per l’incolumità dei suoi cari, l’imprenditore, stando quel poco che è stato possibile sapere, avrebbe accennato una reazione, che i malviventi hanno subito stroncato colpendolo alla testa con il calcio del fucile. Quando l’incubo è finito e la gang di rapinatori è andata via l’imprenditore ha dovuto fare ricorso alle cure dei medici del Pronto soccorso della città bianca che, dopo avergli suturato le ferite che gli avevano provocato i malviventi, lo hanno dimesso giudicandolo guaribile in una decina di giorni.

Il bottino della rapina, su cui indagano i poliziotti del commissariato di pubblica sicurezza di Ostuni, ammonta a circa 2000 euro. Una cosa è certa: a mettere a segno il colpo sono stati professionisti di questo genere di reati. Gente capace di mantenere il sangue freddo nelle concitate fasi di una rapina messa a segno in presenza di due bambini. Con ogni probabilità, i rapinatori prima di entrare in azione avevano studiato con molta attenzione le abitudini di vita quotidiana del 47enne imprenditore ostunese. Messa a segno la rapina, i quattro banditi, stando a quello che la vittima ha raccontato agli investigatori, sono fuggiti a piedi nelle campagne circostanti la villa del commerciante di vini. Non è escluso che la gang avesse un’auto “pulita” nascosta nei pressi della residenza dell’imprenditore e l’abbia usata per dileguarsi dopo il colpo.

[Mimmo Mongelli]

OSTUNI-S. MicheleMomenti di terrore dopo l’irruzione in casa di quattro malviventi armati: bottino 2000 euro

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Brindisi, omicidio Di Coste, il pm chiede l'ergastolo: assolti due fratelli

Brindisi, omicidio Di Coste, il pm
chiede l'ergastolo: assolti due fratelli

 
Erano finiti sotto processo per aver trasmesso una partita

Erano finiti sotto processo
per aver trasmesso una partita

 
Furti in appartamento, spaccio e armi: 15 arresti nel Brindisino

Furti in appartamento, spaccio
e armi: 15 arresti nel Brindisino

 
Porto di Brindisi, premi gonfiatiall'Autorità: assolti due dirigenti

Porto di Brindisi, premi gonfiati
all'Autorità: assolti due dirigenti

 
Latiano, cani abbandonati:il servizio costa 40mila eurol’Amministrazione adotta Max

Latiano, cani abbandonati:
il servizio costa 40mila euro
l’Amministrazione adotta Max

 
Brindisi, più di 260 chili di droga nascosti in un gommone: arrestato 26enne

Brindisi, più di 260 chili di droga nascosti in un gommone: arrestato 26enne (Vd)

 
Oria, due baby rapinatori incastrati dal Dna: arrestati

Oria, due baby rapinatori incastrati dal Dna: arrestati

 
Mesagne, quando un sindaco sa comunicare ai suoi cittadini

Mesagne, quando un sindaco
sa comunicare ai suoi cittadini

 

GDM.TV

Commento fallimento Baricalcio di Fabrizio Nitti

Nitti (Gazzetta): «Troppo tardi. Evidenti colpe di chi ha gestito»

 
La sciarpata, l'inno, l'emozioneSulle note si «insegue un sogno»

La sciarpata, l'inno, l'emozione. Sulle note si «insegue un sogno»

 
Brindisi, più di 260 chili di droga nascosti in un gommone: arrestato 26enne

Brindisi, più di 260 chili di droga nascosti in un gommone: arrestato 26enne (Vd)

 
I pugliesi lo fanno meglio: ecco Roberta e il suo 'U Taràll

Roberta, 2 lauree e un sogno da giornalista: torna a Bari da Londra per fare i taralli

 
Bari, francesi cantano Marsigliese per festeggiare Coppa del Mondo

Bari, francesi cantano Marsigliese per festeggiare Coppa del Mondo Vd

 
Pio e Amedeo, l'incursione nello stadio dei Leeds: Presidente, giochiamo col Foggia?

Pio e Amedeo, l'incursione nello stadio dei Leeds: Presidente, giochiamo col Foggia?

 
Di Maio a Matera: «Via Pittella, non si gioca con la sanità»

Di Maio a Matera: «Via Pittella, non si gioca con la sanità»

 
Auto contro scooter sulla ss100: morto un 62enne

Auto contro scooter sulla ss100: morto un 62enne

 

PHOTONEWS