Cerca

A quarta subentra pierri

Dichiarato ineleggibile
consigliere sostituito
al Comune di Brindisi

Dichiarato ineleggibile consigliere sostituito al Comune di Brindisi

BARI - Si è svolto oggi, non senza 'turbolenzè, il primo consiglio comunale a Brindisi, dopo l'elezione del sindaco Angela Carluccio, al vertice di una coalizione di centro che comprende anche i Conservatori e Riformisti. Proprio l’esponente dei fittiani, il più suffragato, Pietro Guadalupi, 25 anni, è stato eletto presidente dell’assemblea.

Nella prima seduta si è proceduto, tra l’altro, ad esaminare le presunte posizioni di ineleggibilità e di incompatibilità. Per quanto riguarda l’ineleggibilità, sulla scorta di una segnalazione redatta nel giorni scorsi dalla prefettura di Brindisi e del parere vincolante espresso oggi in aula dal segretario comunale, il consiglio ha votato a maggioranza l'ineleggibilità del consigliere Gianluca Quarta, il più suffragato nella lista Brindisi Popolare, a supporto del candidato Nando Marino, sostenuto anche dal Pd. Al suo posto è entrato in assise il primo dei non eletti per la lista di Brindisi Popolare, Teodoro Pierri. Quarta, quando si è candidato, era presidente di una società partecipata dal Comune.

Due erano le altre posizioni di presunta incompatibilità da esaminare: quelle dei consiglieri Maurizio Colella e Teodoro Scarano, rispettivamente di Democratici per Brindisi e Nando Marino Sindaco, entrambi all’opposizione. La documentazione fornita dai due consiglieri eletti ha consentito di considerare sanata l’incompatibilità e dunque entrambi sono stati confermati all’interno del consiglio comunale. Il consigliere comunale Nicola Massari ha comunicato le proprie dimissioni e al suo posto in assise è entrato il primo dei non eletti nella lista di Forza Italia, Mauro D’Attis.

A commento dell’esclusione dal consiglio, Quarta ha scritto in una nota che i suoi «768 elettori hanno subito un torto, al sapore di vendetta personale». Quarta ha annunciato di voler intraprendere azioni giudiziarie di responsabilità personale, ritenendo che i pareri sulla questione di ineleggibilità non fossero ancora del tutto completi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400