Cerca

Padre e figli contro un 20enne

Pestaggio in piazza
4 denunce a Francavilla

Pestaggio in piazza4 denunce a Francavilla

FRANCAVILLACaos e botte da orbi ieri sera intorno alle 19,30 in piazza Umberto I a Francavilla Fontana, dove tre persone – pare padre e due figli – ne hanno aggredito un’altra, poco più che 20enne, finita diritta in ospedale con ferite gravi, procurate da un oggetto contundente.
Sul posto sono dovuti intervenire gli operatori del 118 e i carabinieri. Stando al racconto di alcuni testimoni, inizialmente questa terza persona avrebbe picchiato due delle altre in corso Umberto I, ma nulla avrebbe potuto quando è arrivata la terza. Vano il suo tentativo di rifugiarsi in un bar all’imbocco di via Regina Elena, dove quegli altri l’hanno raggiunto e pestato a sangue.
L’aggredito è stato massacrato fin quando alcune persone non si sono intromesse e hanno chiamato i soccorsi. All’arrivo del 118 si era pensato al peggio, con il ragazzo che non dava segni di vita. Dopo le prime cure, però, ha ripreso conoscenza ed è stato condotto d’urgenza e in codice rosso al Camberlingo. Non si conoscono ancora i provvedimenti adottati dai militari dell’Arma nei confronti degli aggressori, che ora rischiano l’arresto. Tutti da ricostruire anche i motivi scatenanti la rissa.
Di certo, sono stati vissuti in piazza momenti di grande tensione e paura. Qualcuno ha subito chiamato il 118 e i carabinieri che sono arrivati subito identificando - grazie anche ad alcune testimonianze - le persone coinvolte nella rissa che è durata qualche minuti.
Per il ventenne che ha prima picchiato due dei contendenti sembrava una situazione moolto grave quandso è stato colpito da alla testa da una terza persona.
Non a caso è stato l’unico a finire in ospedale e - ad un certo punto - non dava segni di vita.
Poi, una volta giunto al nosocomio, il giovane si è ripreso e le sue condizioni - a quanto pare - non sarebbero particolarmente gravi.
Altre indagini sono in corso per capire esattamente il motivo che ha scatenato la rissa .
Alla fine, come si diceva, sono scattate denunce per tutti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400