Cerca

L'iniziativa

Fondazione «Sos Scuola»
Aiuto concreto ai ragazz

Il 13 dicembre si concretizza un progetto tra didattica e solidarietà

Fondazione «Sos Scuola» Aiuto concreto ai ragazz

Una «Fondazione» che ha come obiettivo «Una Scuola di tutti». E’ nato ieri (su iniziativa dell’Associazione culturale «L’Isola che non c’è» di Latiano - la stessa che ha lanciato la proposta di invitare il Papa in Puglia), grazie alla disponibilità e al coinvolgimento della sindaca di Brindisi Angela Carluccio, del sindaco di Latiano, Mino Maiorano, della dirigente scolastica dell’Istituto Comprensivo di Latiano, Ornella Manco, della direttore artistico del coro «Arcobaleno delle note» di Latiano, Rosanna Pizzi, del preside dell’Istituto tecnico Industriale Majorana di Brindisi, Salvatore Giuliano, del direttore Artistico della Fondazione Teatro Verdi di Brindisi, Carmelo Grassi - un progetto che porterà entro la fine del mese alla costituzione di un organismo che vedrà la partecipazione oltre che dei soci fondatori (riuniti ieri a Palazzo Nervegna) di altri Comuni della provincia, di diverse aziende del territorio, e delle più importanti istituzioni del mondo della Scuola a livello Nazionale.

L’idea di istituire una Fondazione per finanziare con stage all’estero o con semplici aiuti finanziari i ragazzi meritevoli della provincia è stata lanciata dall’Associazione di Latiano in occasione di un evento che ha visto protagonisti i bambini del coro «L’Arcobaleno delle note» di Latiano, reduci del successo ottenuto qualche settimana fa in un concorso mondiale svoltosi al Teatro Ariston di Sanremo. Gli stessi che l’altra sera nella piazza principale del loro paese si sono esibiti con un concerto «dedicato ad Al Bano Carrisi».

Una realtà, questa del coro dei bambini della scuola elementare «Filippo Errico di Latiano», che forse meritava di trovare una location più adatta e prestigiosa, come per esempio un vero e proprio teatro. Da qui la richiesta avanzata dall’Associazione culturale «L’Isola che non c’è», al sindaco di Brindisi (ente proprietario del teatro) e al direttore del Teatro Verdi, Grassi di poter utilizzare quel prestigioso contenitore culturale.

La risposta del neo sindaco Carluccio (ieri nel suo primo incontro ufficiale dopo la sua elezione) è stata straordinaria: per cominciare «autorizzando il concerto del coro, che si terrà il prossimo 13 dicembre». La mattina del giorno successivo un’altra iniziativa «aperta a tutte le scuole delle provincia».

L’evento del 13, al quale non è escluso potrebbero partecipare anche importanti personalità del mondo dello spettacolo, sarà destinato alla raccolta di fondi per finanziare borse di studio per i ragazzi più meritevoli. Ecco allora la proposta del sindaco di Brindisi, Carluccio «di offrire questa possibilità a tutti i ragazzi, non solo degli Istituti scolastici delle città coinvolte in questa iniziativa».

Nelle prossime ore a Latiano il gruppo di lavoro-fondatore - formato dai presidi, Salvatore Giuliano di Brindisi, Tiziano Fattizzo (dirigente dell’Istituto comprensivo di Francavilla Fontana e presidente de «L’Isola che non c’è»), Ornella Manco (Istituto comprensivo di Latiano) dal direttore artistico Carmelo Grassi, dai sindaci di Brindisi e di Latiano (Maiorano), da Pietro Donativo (dell’Associazione culturale «L’Isola che non c’è» di Latiano) e dal giornalista della Gazzetta Franco Giuliano - si incontreranno nuovamente per costituire la Fondazione «Sos Scuola» e dettare le regole che consetiranno ai ragazzi e alle famiglie di accedere a questi contributi.

Nelle ultime ore al progetto hanno aderito anche i Comuni di Francavilla Fontana, San Michele Salentino, San Vito dei Normanni e Ostuni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400