Cerca

Blitz dei Vigili del Fuoco

Ispezione e intervento alla scuola media Gabriele Monasterio

Blitz dei Vigili del Fuoco

LATIANOLa scuola prima di tutto. E prima ancora la messa in sicurezza degli immobili scolastici.

A poche ore dalla conclusione (si spera) del dibattito all’interno della stessa maggioranza sul trasferimento della caserma dei carabinieri in altra struttura comunale che attualmente ospita il 118 (diversa cioè dall’asilo di via Caterina Scazzeri dove invece sembrava era stato deciso in un primo momento), potrebbero diventare adesso gli interventi per la migliore vivibilità e la sicurezza delle strutture scolastiche il primo punto della agenda di questa amministrazione che fino a questo momento ha dovuto «solo» far quadrare i conti di un bilancio ereditato in rosso.

In una realtà che ha il record di assenza di strutture sportive (il palazzetto resta da anni una cattedrale nel deserto abbandonata) il tema degli interventi di ristrutturazione degli immobili scolastici sembrava sarebbe stato - come annunicato in campagna elettorale - la priorità di questa maggioranza. Ad un anno di distanza dal suo insediamento, invece, nulla.

Ora, per forza di cose - così come per la vicenda legata alla instabilità della chiesa di Sant’Antonio e alla eventuale deviazione degli autobus dal centro (proprio oggi, dopo un altro sopralluogo dei Vigili del Fuoco, è prevista una Conferenza di Servizi convocata dalla amministrazione n.d.r.) - anche per le scuole, potrebbe presto cambiare l’agenda degli interventi di questa giunta.

A partire dalla messa in sicurezza della scuola media Gabriele Monasterio. Dove nella mattinata di ieri i Vigili del Fuoco del Comando di Brindisi hanno eseguito una ispezione dopo che nelle settimane scorse si erano verificati dei distacchi di intonaco in un locale al primo piano e la caduta di parte di cornicioni davanti all’ingresso, poi transennato.

«Dopo il sopralluogo effettuato nella mattinata, - ha riferito alla Gazzetta il comandante Angiulli - nel pomeriggio un'altra squadra ho provveduto alla messa in sicurezza di alcune parti adiacenti gli ingressi e alla delimitazione delle aree adiacenti».

«Il comando provinciale - ha spiegato poi l’ing. Angiulli - già nelle prossime ore provvederà a comunicare per iscritto al Comune gli interventi urgenti da eseguire, a partire dai cornicioni, dalle rampe di accesso e alla messa in sicurezza dell'area perimetrale l’immobile».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400