Cerca

Accoltella il padre dopo la lite

La vittima, un farmacista di 87 anni, è rimasto ferito a una mano e ha denunciato il figlio

Accoltella il padre dopo la lite

Litiga per l’ennesima volta con l’anziano padre e gli sferra due coltellate alla mano nel cuore della notte. La vittima – un farmacista di 87 anni – non ha neanche la forza di telefonare per chiedere aiuto e resta tutta la notte sulla poltrona con la mano sanguinante. Il fatto è successo il 22 gennaio scorso a Latiano. L’altro ieri A.M., 51 anni, latianese, incensurato, è stato raggiunto da un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa a suo carico dal gip Maurizio Saso su richiesta del pm Manuela Pellerino.

Ad arrestarlo sono stati i carabinieri della stazione di Latiano, gli stessi a cui, dopo l’accoltellamento di cui era stato vittima, l’anziano genitore ha denunciato l’inferno che da tempo il figlio gli stava facendo vivere. Le accuse mosse al 51enne, rampollo di una delle famiglie più in vista di Latiano, un presente e un passato da perenne disoccupato, sono diverse e pesanti come macigni: maltrattamenti in famiglia, lesioni personali, tentata estorsione, rapina, atti persecutori.

Non a caso, il provvedimento restrittivo a carico del 51enne è arrivato a stretto giro di tempo. All’origine del rancore del figlio verso l’anziano genitore ci sarebbero state le pretese economiche dell’uomo che, dopo aver venduto i beni avuti in eredità dal padre, pretendeva di entrare in società nella farmacia di famiglia.

Mimmo Mongelli

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400