Cerca

Brindisi, fotovoltaico selvaggio 10 condanne 6 assoluzioni

Brindisi, fotovoltaico selvaggio 10 condanne 6 assoluzioni
BRINDISI - Il giudice monocratico di Brindisi Luca Scuzzarella ha condannato 10 persone a pene comprese tra sei mesi e un anno di arresto e ne ha assolte sei, dichiarando tra l'altro la prescrizione per alcuni reati minori, al termine di un processo per abusi compiuti nella realizzazione di impianti fotovoltaici nel brindisino. Il pm Nicolangelo Ghizzardi aveva chiesto 14 condanne a pene fino a due anni di arresto e due assoluzioni. Assolti anche tecnici e progettisti, l'imprenditore salentino Paride De Masi e l'ingegnere Armando Cavallo.

Secondo l'accusa, a vario titolo gli imputati di lottizzazione abusiva avevano contribuito alla messa a punto di tre mini-impianti di potenza inferiore ad un megawatt per raggiungerne circa due complessivi mediante il meccanismo dell'illecito frazionamento. Tesi condivisa dal Tribunale di Brindisi.

E' stato invece ritenuto regolarmente eseguito un parco fotovoltaico di 10 megawatt in territorio di Tuturano (frazione di Brindisi), all'interno della zona Sin (Sito di interesse nazionale) e del parco regionale delle Saline di Punta della Contessa, per il quale erano anche contestati reati edilizi, violazioni ambientali e ipotesi di falso ideologico. Le assoluzioni riguardano proprio l'insediamento di dimensioni più importanti. Il giudice ha disposto quindi solo la demolizione dei tre impianti di minore potenza. Alla Regione Puglia, parte civile, è stata riconosciuta una provvisionale di 20.000 euro sul risarcimento del danno.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400