Cerca

Oria, grande attesa per il Palio Sfida cavalleresca tra i 4 rioni

Oria, grande attesa per il Palio Sfida cavalleresca tra i 4 rioni
ORIA - Il giorno della grande sfida è finalmente arrivato. Oggi (inizio alle 17 nel campo dei padri rogazionisti, ultimi biglietti disponiblii al botteghino) atleti e cavalieri dei quattro rioni si contenderanno il palio 2015: opera dell’artista Damiano Franco e donato alla Pro Loco dalla città fridericiana di Altamura, la cui delegazione - presente alla rievocazione storica - è guidatata dal sindaco Giacinto Forte. Sono cinque le prove medievali a cui si sottoporranno i quattro rioni: Castello, Judea, Lama e Santo Basilio. Tutte prove durissime al termine delle quali l’imperatore Federico II (impersonato dall’attore Simon Grechi) consegnerà il palio. Ieri, intanto, grande successo per Grechi che è rimasto entusiasta per l’accoglienza ricevuta. «Ho scoperto una manifestazione sicuramente tra le più belle e importanti d’Italia - ha detto l’attore -. Non immaginavo la fedeltà storica e la cura dei particolari. Eppoi, enorme è stata la partecipazione della gente in ogni angolo della cittadina».

«Con il Torneo di oggi - afferma il presidente della Pro Loco, avv. Giovanni Pomarico, - concludiamo questa due-giorni dedicata al Medioevo nella consapevolezza di offrire dal 1967 un grande spettacolo agli appassionati e ai turisti che arrivano da tutta Italia».
Ieri sera, il corteo è stato seguito da migliaia di persone, molte rimaste fino a tarda ora per ammirare anche gli accampamenti medievale allestiti nella villa comunale (Milites Friderici II) e nel centro storico (Accademia di Federico II) che resteranno aperti anche oggi fino a tarda ora. Grandi suggestioni anche in centro, con il mercatino medievale promosso dagli arcieri. Alle 17 di oggi, comunque, scatta l’ora «x».

«Uno spettacolo coreografico precederà le prove valide per il palio - spiega il direttore artistico Antonio Carone -. Sono previste danze, combattimenti delle compagnie d’ar me e combattimenti tra cavalieri ». Questi ultimi curati - tra gli altri - da Lucio Epifani (araldo) e dal maestro Elio Orsini. «Questa manifestazione - afferma il sindaco, Cosimo Ferretti - rappresenta il nostro orgoglio e la nostra storia. L’anno prossimo celebreremo il 50.mo anniversario e prepareremo tutto nei dettagli insieme con la Pro Loco».

Proprio il Sindaco Ferretti ha promosso un’iniziativa a sostegno delle fasce deboli del paese. In collaborazione con la Pro Loco il Sindaco Ferretti permetterà ad un fascia di utenza, costituita da disabili e minori individuata dal Settore Servizi Sociali e Scolastici del Comune di Oria, la possibilità di accedere gratuitamente oggi al campo del Torneo, inoltre sarà prevista un area di primo soccorso in collaborazione con la Croce Rossa Italiana. Un tuffo nella storia, dunque, basta chiudere gli occhi e sogna per tornare indietro nei secoli.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400