Cerca

Una notte bianca a Torre santa Susanna con festa della melanzana

Una notte bianca a Torre santa Susanna con festa della melanzana
di FEDERICA MARANGIO

TORRE SANTA SUSANNA (BR) - «Festa della melanzana – Notte Bianca». Far festa partendo dai prodotti della terra come filosofia di vita per vivere e nutrirsi meglio. Domani si avvia l’edizione 2015 della notte bianca. Sulla scorta del nord - Europa dove in alcuni giorni dell’anno il sole si impone sulla luna, illuminando anche la notte, tanti i paesini che hanno aderito all’iniziativa che sposa la notte con la frenesia delle attività da offrire. Questo è il caso del centro storico torrese che torna a vivere i fasti degli anni passati, regalando un brulicare di vie tra piazza Umberto, largo Moccia, vico Rondini, vico Carrozzo, vico Galaso, via Leanza, largo Trappeti che si ripopolano e riprendono vita, si accendono di luci e colori con tanta musica e tanta gastronomia.

Come per incanto, rivivono le botteghe artigiane, le sale da barbiere, il bar dello sport, la bottega del fabbro ferraio Aldo D’Andria, le sezioni dei partiti e dei sindacati, la sezione dei combattenti e reduci, la bottega del “Ramaro” con Salvatore De Simone (Carcagna) , tutti luoghi di ritrovo e socializzazione dove si trovava sempre qualche chitarra, il mandolino, la fisarmonica, e quotidianamente si accordava e si tenevano concertini improvvisati. Questi i luoghi in cui, tra gli anni ‘50-‘60, è nato e si è forgiato il primo nucleo del blasonato e noto “Concertino Romantico” dell’eclettico mandolinista Giuseppe Perrucci.

L’iniziativa di domenica è della “Star Events-Live S&M” org anizzata con il patrocinio dell’assessora - to al turismo e spettacolo del comune di Torre, in collaborazione con l’artigiana mobili “Mimmo Lomartire” ed il centro Auser di Torre. Un evento eccezionale che, come per gli anni passati, richiamerà a Torre una marea di visitatori pronti a gustare presso i diversi stand la melanzana, per una notte regina della tavola cotta in cento modi, risultato delle sapienti mani delle massaie torresi, vere e proprie prelibatezze preparate nel rispetto delle secolari tradizioni contadine.
Si inizia alle 21,00 con le degustazioni e contemporaneamente, sul palco in largo Moccia canti e musiche popolari con la live band “Impronte di Puglia” e i ballerini di pizzica reduci della notte della Taranta “Addu sciamu sciamu”, a seguire spettacolo di cabaret, giocoleria e magia con il gruppo “Meno per Meno show”. Lungo il percorso della festa si alterneranno artisti di strada, animazioni per bambini, gonfiabili, truccabimbi, truccatori cinematografici per adulti, mascottes con cartoni animati, scivoli e giocattoli, artigiani con antichi mestieri, mostre d’arte, fotografiche e di ceramiche artistiche, e tante altre sorprese.
Gran finale con la live band “The Sixty B e at ” tributo al beat italiano degli anni 60 riarrangiato in chiave rock’n roll, reggae e ska, con costumi in linea. Ricchi sorteggi completeranno l’evento torrese.

Media partner ufficiale dell’evento Ciccio Riccio. Per info su programma e organizzazione 3204385823.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400