Cerca

Pesce di dubbia provenienza sequestrati 10 quintali a Brindisi

Pesce di dubbia provenienza sequestrati 10 quintali a Brindisi
BRINDISI  – Dieci quintali di pesce di dubbia provenienza, per un valore commerciale di 20 mila euro circa, sono stati sottoposti a sequestro amministrativo nel porto di Brindisi in un’operazione congiunta di Guardia costiera, Guardia di finanza, Asl e Agenzia delle Dogane. In particolare nella cella frigo di un autoarticolato sbarcato da un traghetto proveniente dalla Grecia sono stati trovati tonni, merluzzi, scorfani, rane pescatrici, seppie, calamari e polipi, parte dei quali custoditi in cartoni semi-aperti ma comunque privi della certificazione prevista dalla normativa per tracciarne la provenienza.

I prodotti ittici erano destinati, secondo quanto accertato dagli investigatori, ad un grande centro di distribuzione della Sicilia. Il prodotto è stato sequestrato, l’autista del tir e il titolare del centro ittico sono stati sanzionati.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400