Cerca

Altri 100 immigrati africani sbarcati su coste Brindisino

Altri 100 immigrati africani sbarcati su coste Brindisino
BRINDISI – Un centinaio di cittadini africani, secondo quanto riferito dai poliziotti dall’Ufficio immigrazione, è sbarcato la notte scorsa sulla costa brindisina, in località Cerano. In 73 migranti sono stati condotti in questura; tra questi, che dichiarano di essere somali, eritrei e siriani, ci sono sette bambini e 12 donne, di cui una incinta.

Secondo quanto hanno raccontato alcuni migranti, l’approdo sul litorale brindisino sarebbe avvenuto con un gommone che non è stato localizzato. Il viaggio, invece, sarebbe iniziato in Turchia, in barca a vela, per poi proseguire dopo il trasbordo sul mezzo a motore. I migranti sembrano tutti in buone condizioni di salute: solo alcuni di loro hanno avuto bisogno delle cure dei medici dell’ospedale Perrino per lievi malori.

Per tutta la notte i poliziotti, con l’apporto di carabinieri e finanzieri, hanno cercato di rintracciare il gruppo di circa una ventina di persone che è riuscito al momento a far perdere le tracce. La segnalazione del loro arrivo è stata data alla questura da persone che erano al mare, la notte scorsa, e che hanno notato l’improvvisa presenza di una folla di stranieri. 

Ieri, nel porto di Taranto, con il pattugliatore della Marina militare italiana "Spica- P403", erano giunti altri 397 migranti (367 uomini e 30 donne, di cui solo tre minori) soccorsi nel canale di Sicilia e provenienti da Sudan, Nigeria, Pakistan, Eritrea, Bangladesh e Mali. Dopo lo sbarco, visitat al presidio medico avanzato e sottoposti alle procedure di identificazione, sono stati accertati quattro casi di scabbia, uno di appendicite e congiuntivite cronica. Circa 300 migranti sono partiti per altre località a bordo di bus. Gli altri sono stati accompagnati in centri di accoglienza del territorio. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400