Cerca

Furti e danni nelle campagne Masserie ancora saccheggiate

Furti e danni nelle campagne Masserie ancora saccheggiate
BRINDISI - Circa 1500 piante di innesti di vite rubati da un fondo privato in contrada Uggio Santa Teresa nella frazione di Tuturano. È l’ennesima razzia messa segno nelle campagne del Brindisino. Quasi una escalation che non risparmia masserie e fondi generando paura nelle campagne. A nemmeno 24 ore di distanza dalle devastazioni avvenute a Restinco - nemmeno troppo distante in linea d’aria - un nuovo assalto è stato scoperto nella mattinata di ieri con danni notevoli ai danni del proprietario del fondo. Ancora una volta, nel mirino dei «topi di campagna» sono finite delle piante di vite. Circa 1.500 si sono volatilizzate nel corso della nottata a cavallo tra sabato e domenica.

La scoperta proprio ieri mattina ad opera del conduttore del fondo che non ha potuto far altro che denunciare il fatto ai carabinieri. La razzia si è consumata nei pressi di un boschetto situato vicino al centro abitato di Tuturano. E il proprietario del fondo si è accorto dello scempio solo ieri mattina. Gli autori del colpo hanno agito indisturbati coperti dal buio della notte. Nessuno dei residenti della zona è riuscito a fornire elementi utili alle indagini non avendo visto o udito nulla. Difficile riuscire a risalire all’identità dei malviventi dal momento che la zona sarebbe anche sprovvista di telecamere.

Prosegue indisturbata l’opera dei criminali di campagna con assalti in masserie e devastazioni di campi, oltre ai sempre frequenti ed immancabili furti di cavi di rame e metalli in genere. Solo 24 ore prima - nella notte tra venerdì e sabato -, in contrada Restinco la scoperta di uno «sfregio» da svariate migliaia di euro: qualcuno ha tagliato di netto sette filari di vite per una lunghezza di cento metri l’uno, ma anche le strutture a sostegno del vitigno. La mattina del 4 marzo scorso invece venne abbattuto un ettaro di vigneto nelle campagne lungo la strada litoranea salentina, a sud di Brindisi, nei pressi dello stabilimento della Bartolini. Qualcuno distrusse circa 4 mila piante di vite tagliandole all’interno di un terreno privato situato in contrada Montaldina. [A.P.]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400