Cerca

I cinque candidati a sindaco raccontano il futuro della città

I cinque candidati a sindaco raccontano il futuro della città

LATIANO - Tutto pronto per il confronto in programma per stasera (alle 19,45) in piazza «Umberto I» con i cinque candidati sindaco di Latiano: Antonio De Giorgi, Ileana Di Coste, Giovanni Guarini, Mino Maiorano, Claudio Ruggiero.

Il dibattito, organizzato dalla associazione culturale «L’isola che non c’è», sarà moderato dal giornalista de «La Gazzetta del Mezzogiorno», Franco Giuliano.

L’evento - il primo al quale partecipano tutti e cinque i candidati - è stato possibile realizzarlo grazie alla disponibilità degli stessi politici che hanno aderito all’invito dell’associazione.

Ogni singola risposta da parte degli intervistati, dovrà essere contenuta in un tempo massimo di 90 secondi. Le domande che riguarderanno i programmi e le idee sul «futuro della città» non sono state rese note in anticipo: condizione questa sulla quale si sono detti tutti d’accordo.

Per consentire la più ampia partecipazione di pubblico, che si preannuncia numeroso, è stato previsto l’allestimento di una pedana al centro della piazza e di una struttura che consentirà l’illuminazione dell’intera area. La riuscita della manifestazione anche grazie alla disponibilità dell’Ufficio Elettorale e del comando di Polizia Urbana.

La copertura delle spese per l’organizzazione dell’iniziativa (allestimento, manifesti e bunner; le sedie messe a disposizione dalla Pro-Loco) è stata possibile grazie al contributo di alcune aziende-sponsor, le stesse che hanno aderito alla raccolta, lanciata sempre dalla stessa associazione, di fondi per la ristrutturazione di una palestra scolastica comunale.

«L’obiettivo del confronto - spiega il presidente dell’Associazione, Tiziano Fattizzo - è quello di dare un contributo al dibattito politico in vista delle prossime elezioni amministrative e consentire ai cittadini di poter conoscere meglio il progetto e le proposte dei candidati alla più importante carica del paese».

«Il dato interessante - spiega - è che tutti e cinque i candidati hanno risposto con entusiasmo all’invito. Un segnale positivo che dimostra la disponibilità a misurarsi per consentire ai propri cittadini elettori di poter capire quali sono le idee e i progetti di ognuno».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400