Cerca

Attentato Brindisi: il terzo anniversario della strage

Attentato Brindisi: il terzo anniversario della strage
BRINDISI – Ricorre oggi il terzo anniversario della morte di Melissa Bassi, la studentessa 16enne che perse la vita davanti alla sua scuola, la Morvillo Falcone di Brindisi, a seguito dell’esplosione di tre bombole di gas, riempite con polvere pirica, azionate da Giovanni Vantaggiato, imprenditore di Copertino (Lecce) che è stato condannato all’ergastolo in via definitiva per l’attentato in cui rimasero anche gravemente ferite nove persone tra studenti e passanti.

 Domani mattina, a Brindisi e a Mesagne, città d’origine di Melissa, sono in programma cerimonie di ricordo e commemorazione.

A Brindisi, alla Morvillo Falcone, alle 9.30 saranno deposti fiori sulla stele di Melissa, posizionata sul muro di recinzione esterno proprio dove fu posizionato l’ordigno. Poi nell’atrio dell’istituto i saluti delle autorità: sarà presente il sottosegretario al Miur, Angela D’Onghia, l’assessore alla Pubblica istruzione della Regione Puglia, Alba Sasso, il sindaco di Brindisi, Mimmo Consales e le autorità locali.

A Mesagne invece, città dove viveva la studentessa insieme con i suoi genitori, alle 11, si terrà la cerimonia di intitolazione dell’aula di Danza del liceo scientifico 'Ferdinandò alla memoria di Melissa Bassi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400