Cerca

Tentano rapina in casa cane azzanna bandito e fa fallire il «colpo»

Tentano rapina in casa cane azzanna bandito e fa fallire il «colpo»
di Antonio Portolano

BRINDISI - Salvato da un tentativo di rapina in casa dal suo cane che azzanna uno dei due banditi mettendoli in fuga.

Sarebbe sfumato per questo motivo l’assalto in abitazione lungo il litorale nord avvenuto venerdì sera ai danni del 56enne P. C.

Erano circa le 22.15 quando l’uomo sarebbe stato sorpreso da due individui a volto coperto, uno dei quali armato di pistola, che tentavano di mettere a segno una rapina ai danni del malcapitato. Ma proprio mentre i due tentavano di aggredirlo, il provvidenziale intervento dell’animale.

Il cane, visto il padrone in difficoltà, si sarebbe scagliato contro uno dei malviventi azzanandolo. E proprio la furia della bestia avrebbe indotto i due banditi a fuggire a gambe levate.

Il fatto, avvenuto in via Assunzione lungo il litorale nord, è ora al vaglio dei carabinieri della Compagnia di Brindisi e della Stazione Casale in particolare. I militari guidati dal maresciallo, Raffaele Lezzi, procedono a ritmo serrato dopo l’intervento richiesto direttamente dalla vittima.

Il 56enne, già noto alle forze dell’ordine, che svolge dei servizi di guardiania per alcuni stabilimenti balneari avrebbe fornito anche alcuni elementi ai militari dell’Arma su cui lavorare.

Da quanto è emerso pare che la vittima stesse rincasando quando ha udito dei rumori ed ha visto pararsi di fronte a lui i due individui, uno dei quali con una pistola in pugno che gli hanno fatto chiaramente comprendere le loro intenzioni. A quel punto la reazione del meticcio di proprietà dell’uomo che si è scagliato contro i malviventi, mordendone uno, e costringendo entrambi alla fuga.

Non è noto se i due banditi fossero arrivati a bordo di un’auto o una moto. Indagini sono in corso per chiarire in ogni dettaglio i contorni di una strana vicenda.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400