Cerca

Fed Cup, Pennetta «trascina» l'Italia Stati Uniti al tappeto

Fed Cup, Pennetta «trascina» l'Italia Stati Uniti al tappeto
BRINDISI - Il posto in palio nel World Group è dell’Italia che batte 3-2 gli Usa. Non basta Serena Williams, la numero uno del mondo, in coppia con Alison Riske a garantire alla formazione Usa la vittoria al termine dello spareggio Fed Cup. Ce la fanno invece Sara Errani e Flavia Pennetta determinanti tanto nei rispettivi singolari, ieri e oggi, quanto nel doppio decisivo che va alle azzurre per 6-0; 6-3.

Il primo game, sul servizio di Serena Williams, è per l’Italia. Ed è subito due a zero, con una grande copertura della rete di Flavia Pennetta. Sedici minuti per il 5-0 Italia, siglato Pennetta e Errani, entrambe protagoniste in tempi diversi della scena mondiale, in doppio. Sul servizio della Errani, le azzurre concretizzano il terzo set point a disposizione e chiudono sul 6-0.

Reagisce il doppio Usa ad avvio di secondo set, e avanza sul 2-0. Recupera in fretta l’Italia e va sul 2 a 2. Più combattuto il secondo set procede avanti fino al break nel settimo game per l'Italia, complice il diritto lungolinea di Flavia che beffa puntualmente la Williams, non del tutto a proprio agio a rete. Proprio sul servizio di Serena arrivano due match point: al secondo il match e l’intera sfida è dell’Italia.

IL CAPITANO AZZURRO: SONO LE PIU' FORTI DEL MONDO - "E' uno dei gruppi di ragazze più forte del mondo". Lo ha detto Corrado Barazzutti, capitano della squadra italiana che oggi si è assicurata un posto nel World Group, vincendo l’incontro di Fed Cup contro gli Usa all’ultimo match, con il doppio giocato da Flavia Pennetta e Sara Errani contro Serena Williams e Alison Riske.
"Se continuerà ad essere così motivato, è un gruppo che continuerà a mietere successi – ha proseguito Barazzutti – non potevano sbagliare niente e non hanno sbagliato niente". La sconfitta contro la Francia, a Genova è stata definita "un incidente di percorso".

"In casa – ha detto Flavia Pennetta – si aspettano tutti che faccia grandi cose, ho giocato bene, in modo ordinato".  Quanto al suo impegno nel tennis nazionale: "Ho sempre desiderato diventare un simbolo del tennis italiano – le parole della brindisina – e credo con la mia carriera di aver gettato buone basi". Anche Sara Errani ha commentato la partita giocata in singolare contro Serena Williams, match che è stata sul punto di portare a casa, giungendo a due punti dall’aggiudicazione: "In quei momenti cerchi di giocare punto per punto, ma è chiaro che lo vedi. Peccato, è andata così".

PENNETTA CONTRO MCHALE - Due set bastano a Flavia Pennetta contro la McHale per portare con un doppio 6-1 l’Italia sul due pari nello spareggio di Fed Cup con gli Usa che vale un posto nel World Group. Flavia non si è lasciata tradire dall’emozione di giocare la sua prima partita, in una competizione ufficiale, sulla terra rossa del ct Brindisi in cui ha mosso i primi passi. Le speranze azzurre sono ora tutte riposte nel doppio.

E' stata una partita senza storia. Subito un break per Flavia Pennetta che passa a condurre 2-1 senza troppa difficoltà su Christina Mchale, che serve bene e tiene una buona profondità di palla. Venti minuti dopo il punteggio è 4-1 Italia. Il primo set si chiude sul punteggio di 6 a 1 per l’azzurra.
Break per la McHale in apertura del secondo set. Risponde Flavia, recuperandolo. Poi un’ora appena in totale per chiudere il match con un secondo 6-1.

2-1 DEGLI STATES - Due a uno degli Stati Uniti contro l'Italia dopo il primo incontro odierno di singolare nello spareggio di Fed cup. Dopo aver perso il primo set Serena Williams ha vinto gli altri due battendo Sara Errani con il punteggio di 4-6, 7-6(7-3), 6-3. La Errani ha sfiorato l'impresa, lasciandosi sfilare di mano una gara inizialmente dominata in cui è stata anche a due punti dal match.

Comincia con un doppio fallo la Williams, ma ritrova subito la prima di servizio. Sara tiene il suo di servizio e subito dopo riesce a strapparlo alla numero uno al mondo, concretizzando la prima palla break a sua disposizione, e va avanti fino al 3-1. Non si lascia intimorire dai 'come on' di Serena, la tennista italiana, e mantiene il vantaggio di un break andando sul 4-2, ma Serena ristabilisce gli equilibri sul 4 pari. Conquista la seconda palla break l'italiana con un drop shot che chiama a rete la Williams e concretizza, andando così a servire per il set e realizza il primo dei tre set point (6-4).

In apertura di secondo set tiene il servizio Serena, in difficoltà la Errani che concede subito all'avversaria di correre avanti, fino al 2-0. Recupera subito lo svantaggio la tennista di casa, centrando il controbreak. Sul quattro pari Serena, con un doppio fallo, manda l'azzurra a servire per il set. Tira fuori gli artigli però ed è nuovamente parità (5-5). Sul 6-5 per gli Usa, Sara annulla un set point e porta l'avversaria al tie-break, ma Serena se lo aggiudica 7-3.
Nel terzo set è ancora un doppio fallo, che vale il 3 pari, a impedire a Serena la fuga in avanti. Ma Sara molla, in chiusura di partita, fermandosi sul 3-6.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400