Cerca

Norman, Codacons denuncia: particolari inquietanti su carico

Norman, Codacons denuncia: particolari inquietanti su carico
BARI – Emergono "particolari inquietanti sulle modalità di sistemazione e messa in sicurezza del carico, costituito in prevalenza da Tir e grossi mezzi da trasporto, troppo ravvicinati e ancorati con un solo cavo" nelle indagini sul naufragio, avvenuto il 28 dicembre scorso, del traghetto Norman Atlantic. Lo sottolinea in una nota il Cocacons.

"Nell’imminenza dell’apertura dell’incidente probatorio per accertare le cause e ricostruire la dinamica del grave incidente", la Procura della Repubblica di Bari ha depositato gli atti relativi alle indagini fin qui svolte. Si tratta di un faldone di oltre 20.000 pagine, spiega il Codacons, presente nel procedimento in rappresentanza di alcuni passeggeri del traghetto e da alcune testimonianze dei marinai addetti alle operazioni di carico, si evince – viene detto – "una certa 'disinvolturà nella messa in sicurezza dei mezzi pesanti, il cosiddetto 'rizzaggiò, che consiste nel fissarli ad alcuni punti fermi della nave, mediante cavi opportunamente messi in tensione per evitare movimenti in caso di mare grosso".  

Infatti, le condizioni meteo-marine avverse – si sottolinea ancora – "avrebbero richiesto la messa in opera di almeno 2 o 3 cavi per lato, mentre molti automezzi sarebbero stati assicurati con un solo cavo. Anche le distanze di rispetto tra automezzi adiacenti e tra automezzi e paratie della nave, che dovrebbero sempre consentire il passaggio di personale e mezzi di rapido intervento in caso di emergenza, non sarebbero state rispettate". La maggior parte degli automezzi e delle autovetture è stata distrutta dal fuoco. Un elenco dei mezzi pesanti imbarcati e del loro carico, insieme ad una lista degli automezzi che è stato possibile identificare, corredata da una sommaria descrizione del loro stato di conservazione, è contenuta nel rapporto della Capitaneria di Porto di Bari che ha effettuato un sopralluogo ai garage della motonave lo scorso 10 marzo. Intanto le imprese assicuratrici stanno trattando con il Codacons il risarcimento da riconoscere ai naufraghi assistiti dall’associazione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400