Cerca

Brindisi, per tre giorni «Puglia in corto» invade la città

Brindisi, per tre giorni «Puglia in corto» invade la città
BRINDISI - Si terrà a Brindisi «Puglia in corto”, e darà spazio posto a tutti i registi, i filmaker, le case di produzione, gli appassionati e agli studenti che avranno voglia di mettersi in gioco.

La prima edizione del Festival del cortometraggio sarà organizzato da «SaltoQuantico Produzioni», realtà del settore cinematografico approdata in città dopo l’esperienza maturata a Roma.

La rassegna si svolgerà il 17, il 18 e il 19 luglio prossimi, con il patrocinio del Comune di Brindisi, nella piazzetta antistante il “Nuovo Teatro Verdi”. Alla direzione artistica ci sarà Roy Geraci, regista e produttore esecutivo, che vanta partecipazioni alle lavorazioni “Ris3” e “Ris4”, fiction realizzate da Tao Due per Mediaset. Ospite dell’evento, il maestro degli effetti speciali Sergio Stivaletti, il primo ad essere chiamato a Hollywood per la spettacolarità dei lavori, tra i quali ci sono i film di Dario Argento e Pupi Avati, nonché la serie tv “Fantaghirò” per la regia di Lamberto Bava.

Durante le giornate del festival, Stivaletti terrà una dimostrazione per gli effetti speciali, aperto al pubblico, mentre l’organizzazione “SaltoQuantico” si occuperà di casting per ampliare il database in vista di possibili lavori nei settori cinematografici e televisivo.

Per partecipare al festival “Puglia in corto” è necessario scaricare scheda d’iscrizione e regolamento dal sito http://www.saltoquanticoproduzioni.com .

Le domande dovranno essere spedite entro il prossimo 3 giugno, pena esclusione, a mezzo corriere o pacco postale, presso la sede legale della produzione, in via Aosta, 12, a Brindisi, allegando una copia dell’opera su supporto dvd e un cd contenente la trama, insieme alla nota biografica del regista e foto di scena.

«L’invito è rivolto ai filmaker, registi, anche facenti parte di scuole, università, associazioni, accademie, che hanno realizzato dei cortometraggi, documentari e web series», dichiara Loredana Mevoli, parte attiva di “SaltoQuantico”, nata quando la giovane brindisina ha deciso di ritornare in città dopo il diploma conseguito alla «Scuola di cinema di Roma» e diverse esperienze sul set.

Il suo ritorno alle radici, mai dimenticate, rappresenta un’occasione per portare le competenze acquisite sul campo ed entusiasmo in un settore che suscita parecchia curiosità nella sua città.

Al progetto lavora anche Massimo Mevoli, commercialista, appassionato di cinema e affini, esperto in marketing e product placement.

La partecipazione è gratuita. In gara potranno esserci anche opere già edite. I lavori, in ogni caso, non potranno essere più lunghi di venti minuti. A giudicare sarà un gruppo di esperti composto da esponenti dei settori cinematografico e televisivo in numero dispari: la selezione porterà alla scelta dei finalisti, i cui lavori saranno proiettati nelle serate del 17, 18 luglio e 19 luglio.

I premi in palio sono per le seguenti categorie: “Migliore cortometraggio”, “Migliore documentario”, “Migliore web series” e “Migliore regia”.

Previsti, inoltre, un riconoscimento speciale “Città di Brindisi” per il miglior filmaker brindisino ed un premio dedicato alle scuole.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400