Cerca

Asfalto ghiacciato raffica di incidenti nel Brindisino

di ANTONIO PORTOLANO
BRINDISI - Due incidenti a catena lungo la statale 7 (Brindisi-Taranto) ed un’auto uscita di strada lungo la statale 613 (Brindisi-Lecce), un ferito, traffico, rallentato ed incolonnamenti per qualche chilometro. È il bilancio di una serie di sinistri stradali avvenuti a causa della presenza di ghiaccio sulle strade a causa della coda di maltempo che ha sferzato il Salento
Asfalto ghiacciato raffica di incidenti nel Brindisino
di Antonio Portolano

BRINDISI - Due incidenti a catena lungo la statale 7 (Brindisi-Taranto) ed un’auto uscita di strada lungo la statale 613 (Brindisi-Lecce), un ferito, traffico, rallentato ed incolonnamenti per qualche chilometro.

È il bilancio di una serie di sinistri stradali avvenuti a causa della presenza di ghiaccio sulle strade a causa della coda di maltempo che ha sferzato il Salento. Ieri mattina, per qualche ora in via precauzionale è stato necessario anche chiudere temporaneamente un tratto della statale 7 per consentire di liberare la strada e effettuare i soccorsi in sicurezza.

Due incidenti stradali a catena, a distanza ravvicinata, si sono verificati lungo la statale 7 a causa dell’asfalto reso viscido da uno strato di grandine mista a pioggia e nevischio. La grandinata si è verificata tra le 7,30 e le 8 di ieri mattina, e si è abbattuta lungo la fascia costiera, tra Torre Guaceto-Apani sulla superstrada 379, l'adiacente tratto della ex statale 16 e la statale 7 sino a Restinco, oltre alla 613 fino all’altezza di Cerano.

Il primo incidente è avvenuto intorno alle 9 (al km 708,300) all’altezza del distributore di metano sulla Strada Statale 7 in direzione Mesagne. Il tamponamento ha coinvolto due vetture, una Mini Cooper guidata da una donna e una Fiat Croma, condotta da un uomo. Nessun ferito in questo incidente, a differenza di ciò che è avvenuto a poche centinaia di metri di distanza. Il secondo incidente poco più avanti - nel tratto compreso tra la Cittadella della ricerca e l’Auchan - tra una Volskwagen Lupo (guidata da una donna) e una Citroen C3 (condotta da un uomo). A restare ferito, in questo caso, è stato il conducente di un’altra vettura fermatosi a prestare soccorsa alla donna al volante della Lupo, che è stato investito. L'uomo è stato preso a bordo da un'ambulanza del 118 e trasferito all'ospedale Perrino del capoluogo.

Sul posto sono intervenute due squadre dei vigili del fuoco, due dei vigili urbani di Brindisi e una della Polstrada. La statale è stata chiusa all'altezza di Restinco per qualche ora.

L’altro incidente si è verificato qualche ora dopo sulla superstrada Lecce-Brindisi, all'altezza di Cerano.

Nel sinistro è rimasta coinvolta una sola auto, si tratta di una Volkswagen Gti condotta dal 27enne F. G., di San Pietro Vernotico. Il conducente, ha perso il controllo del veicolo slittando sull’asfalto e sbattendo più volte sul guardrail, finendo addosso a un tratto che delimita una piazzola di sosta. Il giovane si stava recando a lavoro al petrolchimico. Giunta subito sul posto, un'ambulanza del 118 lo ha accompagnato in via precauzionale in ospedale per gli accertamenti del caso, le sue condizioni non sembravano destare comunque preoccuapazione.

La viabilità, in questo caso, è stata gestita da una pattuglia della polizia Stradale, supportata da una squadra dell'Anas e dai vigili del fuoco.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400