Cerca

Si diceva stagionale aveva patrimonio

BRINDISI – Dichiarava di essere un lavoratore precario stagionale, con reddito di poco meno di 6.000 euro all’anno, in realtà – secondo quanto accertato dai carabinieri – avrebbe accumulato beni con metodi illegali. E’ in seguito a una indagine patrimoniale che è stato eseguito un sequestro anticipato antimafia per 500.000 euro nei confronti di Benito Clemente, di 36 anni, di San Donaci
Si diceva stagionale aveva patrimonio
BRINDISI – Dichiarava di essere un lavoratore precario stagionale, con reddito di poco meno di 6.000 euro all’anno, in realtà – secondo quanto accertato dai carabinieri – avrebbe accumulato beni con metodi illegali. E’ in seguito a una indagine patrimoniale che è stato eseguito un sequestro anticipato antimafia per 500.000 euro nei confronti di Benito Clemente, di 36 anni, di San Donaci, già condannato per associazione mafiosa. I sigilli, attestata la sproporzione tra quanto dichiarato e quanto posseduto sono stati apposti a due immobili, un lastricato solare, due terreni agricoli, due autovetture, una Fiat 500 e una Audi A3 e uno scooter. Le indagini hanno interessato un decennio, dal 2004 al 2014. Nel corso di una perquisizione compiuta nella sua abitazione il 4 febbraio scorso furono anche rinvenuti 54.000 euro in contanti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400