Cerca

Brindisi, ulivi estirpati per parchi fotovoltaici

BRINDISI – Circa 6.500 alberi di ulivo estirpati senza permesso per far posto a parchi fotovoltaici: è la scoperta fatta nelle campagne di Brindisi e di Cellino San Marco da personale del Corpo forestale dello Stato che ha sanzionato alcune società del settore delle energie rinnovabili per complessivi 400.000 euro.
Brindisi, ulivi estirpati per parchi fotovoltaici
 BRINDISI– Circa 6.500 alberi di ulivo estirpati senza permesso per far posto a parchi fotovoltaici: è la scoperta fatta nelle campagne di Brindisi e di Cellino San Marco da personale del Corpo forestale dello Stato che ha sanzionato alcune società del settore delle energie rinnovabili per complessivi 400.000 euro.

Le attività di indagine, che hanno interessato aree di decine di ettari, sono partite da una segnalazione dei tecnici della Regione Puglia che avevano rilevato la presenza di impianti per la produzione di energia in luoghi in cui originariamente erano presenti oliveti.

Tutto ciò era stato fatto con una semplice dichiarazione di inizio attività e dopo l’abbattimento o l'espianto delle piante monumentali che era stato eseguito, a quanto emerso, senza acquisire le relative autorizzazioni, previste proprio per tutelare gli ulivi che hanno una particolare valenza sul piano paesaggistico e naturalistico. La realizzazione dei parchi risale ad un periodo compreso tra il 2010 e il 2011.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400