Cerca

Xylella, gli agricoltori del Salento vogliono il Papa come portavoce Allarme in tutto il Salento

LECCE– Il Comitato "Voce dell’Ulivo" in un comunicato annuncia l’avvio dell’organizzazione per una marcia anti Xyella su Roma con l’obiettivo di portare i produttori olivicoli salentini da Papa Francesco "perchè diventi il portavoce del dramma degli ulivi pugliesi". L’iniziativa è prevista a fine aprile, in piena campagna elettorale (Nel grafico: la produzione di olive in Puglia rispetto al resto del Paese)
Nel Brindisino distrutte 150 piante
IL COMMENTO - Povere olive tra economia di carta e ricerca lottizzata di Tonio Tondo
Xylella, gli agricoltori del Salento vogliono il Papa come portavoce Allarme in tutto il Salento
LECCE– Il Comitato "Voce dell’Ulivo" in un comunicato annuncia l’avvio dell’organizzazione per una marcia anti Xyella su Roma con l’obiettivo di portare i produttori olivicoli salentini da Papa Francesco "perchè diventi il portavoce del dramma degli ulivi pugliesi". L’iniziativa è prevista a fine aprile, in piena campagna elettorale.

"Chiederemo al pontefice – annuncia il Comitato – di farsi portavoce del grido di dolore del popolo salentino ed in particolare dei suoi produttori agricoli, per la moria dei nostri secolari alberi di ulivo, che sta causando – dicono i promotori del comitato – ripercussioni inimmaginabili dal punto di vista ambientale, sociale ed economico. La protesta arriverà sotto la sede del ministero delle politiche agricole, con la richiesta al ministro Maurizio Martina di un incontro con la delegazione del comitato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400