Cerca

Disoccupata trova portafogli e lo restituisce

FRANCAVILLA FONTANA - Non sempre l’occasione fa l’uomo ladro. Anzi, a volte l’occasione attesta l’onestà, merce abbastanza rara al giorno di oggi, della persona. E’ proprio questa la morale di un fatto successo l’altro ieri a Francavilla Fontana. Una ragazza del posto, peraltro disoccupata, ha trovato per strada un portafoglio che, tra le altre cose, conteneva 500 euro in contanti e l'ha consegnato ai carabinieri
Disoccupata trova portafogli e lo restituisce
FRANCAVILLA FONTANA - Non sempre l’occasione fa l’uomo ladro. Anzi, a volte l’occasione attesta l’onestà, merce abbastanza rara al giorno di oggi, della persona. E’ proprio questa la morale di un fatto successo l’altro ieri a Francavilla Fontana. Una ragazza del posto, peraltro disoccupata, ha trovato per strada un portafoglio che, tra le altre cose, conteneva 500 euro in contanti. La tentazione di considerare il rinvenimento un inatteso dono del caso poteva venire a chiunque. Non è venuta neanche per un istante alla giovane donna che, trovato il portafoglio, si è subito recata dai carabinieri per consegnare ai militari dell’Arma il portamonete. I militi hanno poi provveduto a rintracciare il proprietario del portafoglio, un avvocato di Taranto.

Quando il professionista è stato informato del ritrovamento del suo portamonete e gli è stato detto che dall’interno non mancava nulla, quasi non credeva alle proprie orecchie. Ormai era certo che almeno il contante non lo avrebbe più rivisto. Nella migliore delle ipotesi, sperava che chi avesse ritrovato il suo portamonete gli facesse riavere, depositandoli in una buca delle Poste, i documenti che erano contenuti all’interno.

Un gesto di grande onestà come quello di cui è stata protagonista la giovane francavillese proprio non se lo aspettava. Il più delle volte le notizie di questo genere non trovano spazio sui giornali. Perché fatti così non sono considerati una notizia. E’ vero il contrario: quello compiuto dalla giovane francavillese è un bel gesto di onestà chemerita eccome di essere raccontato. [m. mong.]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400