Cerca

Il relitto del Norman da Brindisi a Bari Indagato un pompiere «Passò video a stampa»

BARI – Il relitto del traghetto Norman Atlantic sarà rimorchiato nei prossimi giorni da Brindisi al porto di Bari. Sarà ormeggiato alla banchina numero 12. La Procura ha notificato oggi all’armatore, Carlo Visentini, la nomina come nuovo custode giudiziario, che sarà effettiva appena la nave lascerà lo scalo brindisino, avvicendandosi all’Autorità Portuale di Brindisi. Nel naufragio, avvenuto al largo dell’Albania il 28 dicembre scorso, morirono 9 persone mentre altre 19 sono disperse
Il relitto del Norman da Brindisi a Bari Indagato un pompiere «Passò video a stampa»
BARI – Il relitto del traghetto Norman Atlantic sarà rimorchiato nei prossimi giorni da Brindisi al porto di Bari. Sarà ormeggiato alla banchina numero 12. La Procura ha notificato oggi all’armatore, Carlo Visentini, la nomina come nuovo custode giudiziario, che sarà effettiva appena la nave lascerà lo scalo brindisino, avvicendandosi all’Autorità Portuale di Brindisi. Nel naufragio, avvenuto al largo dell’Albania il 28 dicembre scorso, morirono 9 persone mentre altre 19 sono disperse.  

Carlo Visentini, armatore della Norman Atlantic, accompagnato dai suoi legali Filiberto Palumbo e Gaetano Castellaneta, è stato ricevuto oggi dai pm baresi Ettore Cardinali e Federico Perrone Capano, titolari del fascicolo sul naufragio della motonave, avvenuto dopo un incendio scoppiato a bordo.

Visentini, indagato in cooperazione colposa con altre sei persone (il comandante, due ufficiali dell’equipaggio e tre persone della società noleggiatrice, la greca Anek) per naufragio, omicidio colposo plurimo e lesioni, sarà il nuovo custode giudiziario del relitto. Si avvicenderà al presidente dell’autorità portuale di Brindisi, Hercules Haralambides, al quale l’incarico sarà formalmente revocato nel momento in cui la nave abbandonerà il porto di Brindisi in direzione Bari. L'Autorità Portuale dello scalo barese si è subito messa al lavoro per individuare una banchina adatta ad ospitare il relitto: sarà la 12, il cosiddetto 'molo a ridossò dove avviene l'ormeggio dei traghetti e delle navi da crociera.

Il rimorchio del relitto, che sarà organizzato dall’attuale custode giudiziario insieme con l’armatore che assumerà poi lo stesso incarico, avverrà nei prossimi giorni. Una volta ormeggiato a Bari, il relitto sarà a disposizione dell’autorità giudiziaria barese che potrà quindi svuotare la nave e iniziare gli accertamenti sui mezzi bruciati per l’individuazione della cause del rogo, e contestualmente procederà alle ispezioni per cercare eventuali cadaveri.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400