Cerca

Brindisi, sequestro centro cottura: bimbi portano cibo da casa

BRINDISI – Servizio mensa sospeso da oggi a Brindisi e fino a data ancora da destinarsi, dopo il sequestro avvenuto ieri da parte dei vigili urbani del centro cottura che la ditta Markas aveva allestito a Cisternino (Brindisi), a una sessantina di chilometri dal capoluogo: i bambini delle scuole elementari e materne hanno pranzato al sacco, oggi, o sono stati prelevati dai genitori, portati a casa per il pranzo e riportati poi a scuola nel pomeriggio.
Brindisi, sequestro centro cottura: bimbi portano cibo da casa
BRINDISI – Servizio mensa sospeso da oggi a Brindisi e fino a data ancora da destinarsi, dopo il sequestro avvenuto ieri da parte dei vigili urbani del centro cottura che la ditta Markas aveva allestito a Cisternino (Brindisi), a una sessantina di chilometri dal capoluogo: i bambini delle scuole elementari e materne hanno pranzato al sacco, oggi, o sono stati prelevati dai genitori, portati a casa per il pranzo e riportati poi a scuola nel pomeriggio.

A quanto si apprende i poliziotti municipali di Cisternino, che hanno rilevato abusi edilizi nella masseria Marangiulo, già sottoposta a confisca nell’ambito di un processo su truffe con i contributi per le calamità naturali, e ora nuovamente avvolta dai sigilli in alcune sue parti, hanno trasmesso gli atti alla procura di Brindisi stamani. Il pm di turno, Raffaele Casto, ha 48 ore di tempo per convalidare o meno il provvedimento. 

Il Comune di Brindisi, nel frattempo, ha inviato una comunicazione alla ditta con cui, pur "manifestando comprensione per le difficoltà sopravvenute, che hanno impedito, in data odierna, lo svolgimento del servizio di ristorazione scolastica", si richiama la stessa ditta affinchè venga posta in essere ogni iniziativa finalizzata alla rapida ripresa del servizio sin da lunedì 26 gennaio 2015.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400