Cerca

Diffamazione a ex ministro Vittorio Sgarbi a giudizio

SAN PIETRO VERNOTICO – E' cominciato oggi, dinanzi al giudice di Pace di San Pietro Vernotico, nel brindisino, il processo per diffamazione a Vittorio Sgarbi. A querelare il critico d’arte l’ex ministro dell’Interno Anna Maria Cancellieri per quanto Sgarbi disse  durante un incontro pubblico da titolo "Turismo rurale: opportunità di sviluppo sostenibile per il territorio" tenutosi il 2 agosto 2013 a Cellino San Marco (Brindisi).
Diffamazione a ex ministro Vittorio Sgarbi a giudizio
SAN PIETRO VERNOTICO – E' cominciato oggi, dinanzi al giudice di Pace di San Pietro Vernotico, nel brindisino, il processo per diffamazione a Vittorio Sgarbi. A querelare il critico d’arte l’ex ministro dell’Interno Anna Maria Cancellieri per quanto Sgarbi disse  durante un incontro pubblico da titolo "Turismo rurale: opportunità di sviluppo sostenibile per il territorio" tenutosi il 2 agosto 2013 a Cellino San Marco (Brindisi).

A Sgarbi viene contestato di aver diffamato almeno con due riferimenti impliciti all’allora componente del governo, proferendo di fronte a circa 300 persone frasi ritenute offensive.

La difesa di Sgarbi, sostenuta dall’avvocato Giampaolo Cicconi del foro di Macerata e Anna Cavaliere del foro di Brindisi, ha chiesto di poter chiudere la vicenda con l'applicazione della cosiddetta "condotta riparatoria" preceduta da una lettera di scuse e con la proposta di un risarcimento simbolico di 500 euro.

Per il 23 giugno prossimo, data della prossima udienza, è stato citato dal giudice proprio l’ex ministro, difeso dall’Avvocatura dello Stato, che dovrà comunicare la propria decisione su una eventuale remissione di querela.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400