Cerca

Tutto pronto a Fasano per i campionati italiani assoluti di ciclocross

di TOMMASO VETRUGNO
FASANO - La Puglia si appresta a tingersi d’azzurro per dare ospitalità ai campionati italiani di ciclocross. Sarà la popolosa frazione fasanese di Pezze di Greco ad accogliere i ciclisti che punteranno al tricolore 2015, sudando le proverbiali sette camicie sul tracciato disegnato con tanta maestria dal pluricampione iridato Vito Di Tano. L’ex ferroviere fasanese è il testimonial ed è tra gli artefici dell’evento. Domani prove ufficiali
Tutto pronto a Fasano per i campionati italiani assoluti di ciclocross
di TOMMASO VETRUGNO

FASANO - La Puglia si appresta a tingersi d’azzurro per dare ospitalità ai campionati italiani di ciclocross. Sarà la popolosa frazione fasanese di Pezze di Greco ad accogliere i ciclisti che punteranno al tricolore 2015, sudando le proverbiali sette camicie sul tracciato disegnato con tanta maestria dal pluricampione iridato Vito Di Tano. L’ex ferroviere fasanese è il testimonial ed è tra gli artefici dell’evento, insieme all’impegno dell’Asd Narducci di Pezze di Greco del presidente Antonio Zizzi.

Nella giornata di ieri è stato allestito l’office point per la prima accoglienza dei team presso la sede dell’organizzazione nella centralissima corso Nazionale. Nella giornata di oggi verrà messa in scena, in un’apertura straordinaria per l’evento, la rappresentazione del Presepe vivente dove potranno accedere tutti i partecipanti ai campionati. Le prove ufficiali partiranno domani dalla ore 15.30 alle 17.15, mentre il via alla prima gara è fissato per sabato alle ore 9 con gli Esordienti maschili primo anno, l’ultima partenza avverrà alle ore 14.40 di domenica con ovviamente l’Open Elite e Prof.

Nella due giorni si svolgeranno 12 gare per un totale di 23 titoli ripartiti tra categorie giovanili, agonistiche ed amatoriali sotto l’egida della Federazione ciclistica italiana. Con una posta in palio così alta, non potranno certo mancare i migliori specialisti della disciplina pronti a misurarsi su un anello di 2850 metri.

Eccolo nel dettaglio il tracciato. Partenza dal campo sportivo «Sergio Ancona», una «esse» tecnica per spezzare la velocità e rallentare il gruppo in corrispondenza della zona box dopo 300 metri dalla partenza, una serie di rettilinei per circa 500 metri che anticipano il passaggio nei fossi naturali, secondo passaggio in zona box prima di affrontare la parte conclusiva con l’insidia della rampa di 25 metri da salire a piedi, un altro passaggio sui fossi e il superamento di un ponte artificiale in legno che riporta i corridori sulla pista di atletica dello stadio con il giro completo in senso orario per tornare all’arrivo.

Tra gli atleti che scenderanno in gara, negli Juniores prevista una bella lotta, per la vittoria, tra Stefano Sala della Guerciotti e Giorgio Rossi della Bianchi. Tra le donne favoritissima, nella categorie Elite, è Eva Lechner, seconda agli ultimi mondiali. Nella categoria Under 23 in pole troviamo Alice Maria Arzuffi, una delle promesse della disciplina e campionessa in carica. Tra gli Elite uomini sarà una bella lotta con Enrico Franzoi, Marco Fontana, Elia Silvestri e Bryan Falaschi. Uno spettacolo da non perdere. Per quanto riguarda gli Under 23 maschile c’è un favorito d’obbligo: è Gioele Bertolini. La gara può perderla solo lui. È l’astro nascente del ciclocross italiano e di certo farà parlare a livello internazionale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400