Cerca

Un Natale davvero speciale con il Pane della solidarietà

FASANO - Si scrive «Il pane della solidarietà », si legge iniziativa di beneficenza finalizzata alla realizzazione del primo parco giochi adatto a tutti i bambini, anche a coloro che sono diversamente abili. L’iniziativa è stata ideata ed organizzata dalla rete associativa «L’Halveare», nell’ambito di «Famiglie solidali», che vede il patrocinio e la collaborazione del Comune di Fasano. L’appuntamento è statò il giorno di Natale, dalle 10 alle 12, nella villetta adiacente la chiesa di Sant’Antonio
Un Natale davvero speciale con il Pane della solidarietà
FASANO - Si scrive «Il pane della solidarietà », si legge iniziativa di beneficenza finalizzata alla realizzazione del primo parco giochi adatto a tutti i bambini, anche a coloro che sono diversamente abili. L’iniziativa è stata ideata ed organizzata dalla rete associativa «L’Halveare», nell’ambito di «Famiglie solidali», che vede il patrocinio e la collaborazione del Comune di Fasano. L’appuntamento è stato per il giorno di Natale,  dalle 10 alle 12, nella villetta adiacente la chiesa di Sant’Antonio, in corso Vittorio Emanuele, nel cuore del centro cittadino.

«Abbiamo sostenuto l’iniziativa così meritoriamente proposta ed ideata dalla rete “L’Halveare” che tanto lavoro sta producendo in città, avendo come obiettivo l’inclusione sociale, in questo caso dei piccoli disabili – afferma l’assessore Vito Martucci -; e, dunque, non solo abbiamo collaborato all’iniziativa ma vogliamo elogiare le tante associazioni raccolte intorno al progetto de “L’Halveare”: il loro stare assieme per un obiettivo sociale è un modello di convivenza civica e civile, tanto più che nell’iniziativa di Natale sono riusciti a coinvolgere anche molti panificatori locali».

A Natale nella villetta di Sant’Antonio in molti hanno acquistato il pane per il pranzo natalizio, devolvendo un contributo del tutto volontario: ciascun cittadino hacomprarato il pane, decidendone sostanzialmente il prezzo. L’incasso della giornata è stato devoluto alla rete de “L’Halveare”. Ma non solo.

L’iniziativa hà avuto anche un’altra valenza sociale, giacché gli organizzatori hanno deciso di soddisfare il fabbisogno di pane nel giorno natalizio di tutte le strutture fasanesi che operano nell’ambito dell’assistenza quotidiana. Hanno ricevuto il pane per i propri ospiti la casa di pronta accoglienza “Madre Teresa di Calcutta”, il “Centro di Ascolto ecclesiale della povertà”, l’istituto “Sacro Cuore”, le Asp (azienda di servizi alla persona) “Canonico Latorre” e “Canonico Rossini”, la casa di riposo “Sancta Maria Regina Pacis”, la mensa sociale “Paolo VI”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400