Cerca

Ladri in corsia derubati operatori di «clownterapia»

BRINDISI - Ladri senza scrupoli hanno ripulito l'armadietto della clownterapia, portando via tutti gli oggetti che vengono utilizzati per rendere più serena la degenza dei piccoli ammalati dell'ospedale Perrino di Brindisi. «Stamattina, al nostro arrivo Unità operativa di pediatria, abbiamo trovato una bellissima sorpresa. Qualcuno ha pensato bene nella giornata di domenica di svuotarci l'armadietto della clown terapia a e fare la spesa, portandosi via colori a spirito, a tempera, a matita, colori a cera, gomme, temperamatite, penne, colla, colori da dita, scotch, forbici, pongo e altro non ancora quantificato e la valigetta di Titty con tutti i colori di clown Tarantulà»
Ladri in corsia derubati operatori di «clownterapia»
BRINDISI - Ladri senza scrupoli hanno ripulito l'armadietto della clownterapia, portando via tutti gli oggetti che vengono utilizzati per rendere più serena la degenza dei piccoli ammalati dell'ospedale Perrino di Brindisi. Ne danno notizia gli stessi operatori di «Siclot» Brindisi che scrivono in una nota: «Stamattina, al nostro arrivo Unità operativa di pediatria, abbiamo trovato una bellissima sorpresa. Qualcuno ha pensato bene nella giornata di domenica di svuotarci l'armadietto della clown terapia a e fare la spesa, portandosi via colori a spirito, a tempera, a matita, colori a cera, gomme, temperamatite, penne, colla, colori da dita, scotch, forbici, pongo e altro non ancora quantificato e la valigetta di Titty con tutti i colori di clown Tarantulà».

Gli operatori si chiedono il perchè di un simile gesto. «L'armadietto della clown terapia non aveva la battuta. Tutti sanno che quell'armadietto è stato affidato all'equipe di clown terapia e che contiene solo materiale didattico per i bimbi necessario a tutte le nostre attività. In otto anni di servizio non era mai successo niente del genere. Fortunatamente siamo circondati da persone generose e grazie a Dio dopo due ore, sono arrivati giocattoli nuovi per la ludoteca di Pediatria e della cancelleria nuova. Ti auguriamo - concludono -, chiunque tu sia, un Buon Natale e un Felice Anno Nuovo, ricordandoti che chiedere non costa nulla e che ben volentieri aiutiamo chi ha difficoltà!».

Un gesto squallido che si commenta da se e che aggiunge una nuova «frontiera» tra i traguardi dei «topi» da ospedale che anche nel recente passato non si sono fatti mancare nulla: dai portamonete ai cellulari dei pazienti e via dicendo. Questa volta i ladri si sono spinti anche oltre non solo per il fatto di aver rubato qualcosa ad un infermo ma strumenti utili quotidianamente a rendere meno pesante la degenza ai più piccoli. Fortunatamente la solidarietà non manca nei riguardi del reparto di Pediatria diretto dal dott. Moramarco che tra qualche giorno si appresta a ricevere 1922 tra orsetti di peluche e pupazzi raccolti domenica scorsa, al Palapentassuglia nell’ambito della simpatica iniziativa «Teddy bears toss» sposata a livello nazionale dalle squadre di basket e svoltasi in occasione della gara casalinga tra l’Enel e l’Orlandina. I giocatori dell’Enel Basket saranno nei prossimi giorni in corsia per portare un sorriso e un peluche ai bambini. Un bel gesto che fa da contraltare a tanto squallore.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400