Cerca

Indennità a... peso d’oro per 9 dirigenti comunali

BRINDISI - Duecentocinquantacinquemila... e rotti. E’ la più che ragguardevole somma dovuta a nove dirigenti comunali a titolo di indennità di risultato, relativamente all’anno 2013. Un bel “gruzzoletto”, non c’è che dire, in aggiunta al compenso mensile (anch’esso di una certa consistenza) loro elargito in quanto responsabili dei vari Settori a cui fa capo l’Amministrazione comunale
Indennità a... peso d’oro per 9 dirigenti comunali
BRINDISI - Duecentocinquantacinquemila... e rotti. E’ la più che ragguardevole somma dovuta a nove dirigenti comunali a titolo di indennità di risultato, relativamente all’anno 2013. Un bel “gruzzoletto”, non c’è che dire, in aggiunta al compenso mensile (anch’esso di una certa consistenza) loro elargito in quanto responsabili dei vari Settori a cui fa capo l’Amministrazione comunale. In pratica, sommando le due “entrate”, è come se ciascun dirigente percepisse - euro in più, euro in meno - due stipendi. L’indennità in questione è stata suddivisa in due tranche: la prima già liquidata nei mesi scorsi (in virtù di determina del responsabile del Settore Risorse Umane n° 243 dell’11 settembre), pari a complessivi 173.127,05 euro, la seconda (a titolo di conguaglio) presumibilmente ancora da versare e pari a 82.909,21 euro, sebbene, in quest’ultimo caso, la dirigente del Settore Servizi Finanziari (rientrante anch’essa nella... lista “d’oro”) abbia testualmente comunicato che «l’attuale situazione impone una particolare attenzione nella liquidazione delle spese» e che, dunque, «facendo leva sullo spirito di collaborazione che contraddistingue i rapporti con il Settore Personale, si invita, nei limiti del consentito e senza arrecare pregiudizio all’Ente o ai beneficiari, a voler dilazionare le liquidazioni, specie quando si tratti di somme arretrate di una consistenza significativa ». In altre parole: ognuno avrà quel che si merita, ma... un tanto alla volta. Ma chi sono i nove dirigenti... a peso d’oro? A guidare la classifica è il dott. Nicola Zizzi, responsabile delle Attività Produttive: a titolo di indennità di risultato intascherà in tutto (tra primo importo e conguaglio) la bellezza di 41.443,08 euro (grazie ad una valutazione pari a 76,665). Piazzamento d’onore per Angelo Roma ( Gabinetto) con 35.768,63 euro (66,165 di valutazione).

Sul podio anche Pietro Cafaro (Lavori Pubblici) con 31.211,92 euro (valutazione: 70,14). Ragguardevoli anche le indennità riconosciute a Teodoro Nigro (Polizia Municipale) con 30.118,02 euro (62,23 la sua valutazione), a To m m a s o Ga gliani (Servizi Demografici) con 29.033,47 euro (valutazione pari a 60,025), a Costantino Del Citer na (Affari Generali) con 27.980,38 euro (valutazione: 62,86) e a Carlo Cioffi (Trasporti) con 26.889,84 euro (valutazione: 61,77). In elenco rientrano anche Mirella Destino (Tributi) con 24.082,92 euro (valutazione: 49,79), limitatamente al periodo compreso tra il 1° gennaio e il 14 ottobre 2013, e Fr ancesco Di Leverano (Urbanistica) con 9.519 euro (valutazione: 19,68), per il periodo 1/1/2013-30/4/2013. [p. potì]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400