Cerca

Brindisi, truffa all'Inps da 300mila euro 102 falsi braccianti

BRINDISI – Una truffa da 329mila euro con l'impiego di 102 falsi braccianti è stata scoperta dai carabinieri del nucleo Ispettorato del lavoro a Brindisi. In particolare, secondo quanto emerso dalle indagini, un’azienda agricola, la Santa Lucia Sas, avrebbe consentito al falso personale agricolo di accedere a contributi previdenziali, indennità di disoccupazione, maternità, malattia e altri benefici. Secondo quanto accertato, le violazioni sarebbero state commesse in danno dell’Inps documentando prestazioni fantasma
Brindisi, truffa all'Inps da 300mila euro 102 falsi braccianti
BRINDISI– Una truffa da 329mila euro con l'impiego di 102 falsi braccianti è stata scoperta dai carabinieri del nucleo Ispettorato del lavoro a Brindisi. In particolare, secondo quanto emerso dalle indagini, un’azienda agricola, la Santa Lucia Sas, avrebbe consentito al falso personale agricolo di accedere a contributi previdenziali, indennità di disoccupazione, maternità, malattia e altri benefici.

Secondo quanto accertato, le violazioni sarebbero state commesse in danno dell’Inps documentando prestazioni fantasma. Il reato ipotizzato è truffa aggravata. La presunta condotta fraudolenta è stata accertata dai carabinieri a seguito di attività ispettiva operata inizialmente proprio dall’Istituto nazionale previdenza sociale e poi dai carabinieri dal 2013 al 2014. I fatti accertati risalgono agli anni 2010 e 2012: è emerso che il titolare dell’azienda "attraverso artifizi e raggiri" avrebbe attivato contratti di lavoro ai quali non sarebbero però corrisposte prestazioni professionali. L’indagine ha permesso al momento il recupero di circa 154mila euro in termini di contributi previdenziali e assistenziali e indennità varie per un importo complessivo di 175mila euro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400