Cerca

Ostuni, foto osé su Facebook una 15enne tenta il suicidio

OSTUNI - Un’adolescente è stata salvata in extremis, qualche giorno fa, da un tentativo di suicidio e provvidenziale e tempestivo è stato l’intervento degli agenti del Commissariato che hanno fermato la 15enne mentre cercava di stringersi un cavo elettrico attorno al collo. L’indagine degli inquirenti della Polizia di stato, diretti dal Vice Questore aggiunto, Francesco Angiuli, sono volte a venire a capo delle cause che hanno spinto una così giovane donna a perdere improvvisamente fiducia nella vita
Ostuni, foto osé su Facebook una 15enne tenta il suicidio
OSTUNI - Un’adolescente è stata salvata in extremis, qualche giorno fa, da un tentativo di suicidio e provvidenziale e tempestivo è stato l’intervento degli agenti del Commissariato che hanno fermato la 15enne mentre cercava di stringersi un cavo elettrico attorno al collo. L’indagine degli inquirenti della Polizia di stato, diretti dal Vice Questore aggiunto, Francesco Angiuli, sono volte a venire a capo delle cause che hanno spinto una così giovane donna a perdere improvvisamente fiducia nella vita.

Una vicenda delicata tant’è che non vengono forniti né nomi né notizie ma, con molto «tatto», si portano avanti degli accertamenti essendo una situazione che investe dei minorenni. Sarebbero state (il condizionale è d’obbligo visto lo stretto riserbo sulla vicenda) delle foto senza veli della ragazza, pubblicati sul suo sito facebook, a innescare quel senso di vergogna che ha portato la 15enne a non uscire dalla sua stanza. Un fatto che ha generato la fortissima preoccupazione della madre che ha quindi pensato di rivolgersi direttamente al Commissariato di Ostuni e questi, entrati in casa, hanno cercato di persuadere l’adolescente ad aprire la porta ma visto che non vi riuscivano, hanno forzato la serratura e hanno impedito l’insano gesto. La minorenne è stata subito condotta al pronto soccorso dell’Ospedale Civile e da qui al «Perrino» di Brindisi.«Stiamo procedendo in questi giorni a interrogare il novero di persone più vicine alla ragazza - ha dichiarato Angiuli - perché vogliamo capire bene quali siano stati i motivi di tanto turbamento. Un tentativo di suicidio, che fortunatamente non è andato in porto ma questo non ci permette assolutamente di abbassare la guardia, anzi. Abbiamo maggiormente il dovere di indagare, per restituire alla ragazza la sua giusta serenità».

Ovviamente le indagini, avviate dagli uomini del Commissariato nel mondo adolescenziale frequentato dalla 15enne, sono volte a scoprire tutti i rapporti che questa aveva. Le voci in città sono tante e si parla di foto pubblicate su facebook ma la cronaca è ormai piena di fatti del genere mentre sempre più persone caricano scatti hard e video sexy di ex o conoscenti. Anche la legge però si è attivata su queste nuove forme di reati, di scatti piuttosto espliciti che vengono messi nel mega mondo di internet. Per la vicenda di Ostuni, tutto è ancora da accertare e gli inquirenti stanno portando avanti l’inchiesta per l’acquisizione di elementi probatori certi mentre, da quanto si è appreso, la 15enne rimane ricoverata al «Perrino» in osservazione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400