Cerca

La Digos in Comune Terza «visita» per cambio di gare d'appalto

BRINDISI – La Digos di Brindisi su delega del pm Marco D’Agostino ha acquisito documenti presso l’ufficio Ecologia del Comune di Brindisi nell’ambito di un’inchiesta sulle procedure di affidamento dell’incarico provvisorio, per sei mesi, alla ditta Ecologica Pugliese del servizio di raccolta rifiuti urbani. Si tratta della terza «visita» dei poliziotti in Comune sul cambio di appalto
La Digos in Comune Terza «visita» per cambio di gare d'appalto
BRINDISI – La Digos di Brindisi su delega del pm Marco D’Agostino ha acquisito documenti presso l’ufficio Ecologia del Comune di Brindisi nell’ambito di un’inchiesta sulle procedure di affidamento dell’incarico provvisorio, per sei mesi, alla ditta Ecologica Pugliese del servizio di raccolta rifiuti urbani. Si tratta della terza «visita» dei poliziotti in Comune sul cambio di appalto: le altre due, l’ultima delle quali lo scorso settembre, riguardavano invece la precedente azienda selezionata, la Aimeri Ambiente. In tutti e due i casi l'affidamento del servizio era stato effettuato con ordinanza contingibile e urgente a firma del sindaco di Brindisi (Pd), Mimmo Consales.

Aimeri fu scartata all’ultimo istante perchè i tecnici comunali verificarono che non c'era dotazione di mezzi sufficiente in proporzione alle dimensioni e alla popolazione della città di Brindisi e, quindi, non c'erano le necessarie garanzie di affidabilità. La Aimeri ha formulato una richiesta di risarcimento del danno da circa 6 milioni di euro proprio per via dell’esclusione. La raccolta viene effettuata dalla scorsa notte da Ecologica Pugliese, società di Capurso (Bari), subentrata alla ditta Monteco i cui lavoratori sono stati assorbiti dall’ultima arrivata. In 23 tra netturbini e impiegati ex Monteco, però, stamani, hanno protestato dinanzi ai cancelli della ditta perchè non inclusi negli accordi sindacali per la salvaguardia di tutti i posti di lavoro.

"Alla ditta subentrante – ha specificato riguardo alla posizione dei 23 lavoratori il sindaco Mimmo Consales – abbiamo fornito esclusivamente l’elenco della platea storica del servizio di nettezza urbana, sulla base di una diffida inviata dal Comune di Brindisi negli anni scorsi alla stessa Monteco proprio per evitare che venissero effettuate nuove assunzioni che inevitabilmente sarebbero andate a gravare sulla tasche dei contribuenti brindisini".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400