Cerca

A Fasano «GustoSia» per tutti i bongustai

FASANO - Ritorna la manifestazione “GustoSia” e l’appuntamento è fissato per il prossimo week end, il primo di novembre. Ritorna, quindi, la due-giorni dedicata ai sapori ed ai prodotti tipici dell’agroalimentare e dell’enog astronomia pugliese e fasanese, oltre ai prodotti biologici ed a chilometro zero, che si terrà il 1° ed il 2 novembre nel centro storico
A Fasano «GustoSia» per tutti i bongustai
FASANO - Ritorna la manifestazione “GustoSia” e l’appuntamento è fissato per il prossimo week end, il primo di novembre. Ritorna, quindi, la due-giorni dedicata ai sapori ed ai prodotti tipici dell’agroalimentare e dell’enog astronomia pugliese e fasanese, oltre ai prodotti biologici ed a chilometro zero, che si terrà il 1° ed il 2 novembre nel centro storico di Fasano. L’iniziativa è organizzata dal Comune e vede la collaborazione delle associazioni locali “U’mbracchie”, “Ecomuseo della Valle d’Itria”, centro-studi “Valerio Gentile”, “Comitato Giugno Fasanese”, circolo della stampa “Secondo Adamo Nardelli”, “Salagadula”, nonché di numerosi Presìdi Slow Food, di Schena Editore e della libreria “Inchiostro”.

Una kermesse gastronomica che animerà il centro storico fasanese dando via libera ai vari gruppi musicali che ospiteranno i visitatori. Hanno partecipato alla conferenza anche Vito Pinto, della condotta slow food “Piana degli Ulivi” e Margherita Latorre dell’ufficio comunale Turismo. Il vicesindaco Gianleo Moncalvo ha introdotto la conferenza. “Un chiaro ritorno d’immagine per Fasano. “GustoSìa” – ha sottolineato l’assessore Laura De Mola – rappresenta un elemento attrattivo per la città ed anche un momento di valorizzazione e rilancio del nostro bel centro storico che sarà animato da molti stand, in ogni vicolo”.

La manifestazione si terrà in un perimetro del centro storico compreso tra piazza Ciaia, largo Seggio, largo san Giovanni Battista, via del Balì, via Madonna della Stella, via Guida, via santa Teresa, piazza Mercato vecchio, i Portici e l’Arco del Balì. Saranno 45 le aziende che esporranno prodotti dell’agroalimentare e dell’enogastronomia pugliesi (birre artigianali, prodotti da forno, pasta fresca, carni, mieli, salumi, prodotti dolciari di mandorle, prodotti dolciari salentini – a cominciare dal noto pasticciotto che verrà preparato al momento per i visitatori, così da poterlo gustare appena sfornato – il cece nero, la cipolla rossa d’Acquaviva, i latticini del Barese, l’aglio salentino, liquori e rosoli del Gargano e del Salento, vini tipici, erbe aromatiche, oli extra-vergini d’oliva , patate sieglinde).

“La kermesse è un’occasione – afferma l’assessore Renzo De Leonardis – per assaporare i prodotti tipici pugliesi, la cui produzione si deve ai valenti agricoltori che hanno scommesso sui frutti antichi delle nostre terre, continuandone a preservarne l’integrità. Oltre alle produzioni supportate dai Presìdi Slow Food, saranno in mostra i nostri prodotti locali a marchio “D e. C. O. ” e gli oli extra-vergini d’oliva. Insomma, “GustoSìa” sarà la vetrina delle eccellenze targate Puglia”. Saranno dislocati, inoltre, 7 punti gastronomici ai quali i visitatori potranno assaggiare i piatti preparati dal pesce fritto alle caldarroste. Non solo. Verranno allestite 6 postazioni informative e di prodotti agroalimentari dalle associazioni “Libera”, “Celiaci” “Sommelier”, “Parco regionale Dune Costiere”, Cia e Coldiretti. [t. vetrugno]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400