Cerca

Nuove pesanti accuse su ex sindaco Antonino

di PIERO ARGENTIERO
BRINDISI - Non finiscono mai i guai giudiziari per Giovanni Antonino, ex sindaco di Brindisi autore, del primo ribaltone della seconda repubblica, poi travolto dagli arresti. In questi giorni sono state completate le notifiche per la richiesta di proroga di indagini. Pare che ci sia di mezzo il fotovoltaico e denaro, che gli investigatori presumono sia di provenienza illecita. Coinvolta anche la figlie e la prima moglie dell'ex sindaco
Nuove pesanti accuse su ex sindaco Antonino
di PIERO ARGENTIERO
BRINDISI - Non finiscono mai i guai giudiziari per Giovanni Antonino, ex sindaco di Brindisi autore, del primo ribaltone della seconda repubblica, poi travolto dagli arresti. In questi giorni sono state completate le notifiche per la richiesta di proroga di indagini avanzata dai pubblici ministeri Giuseppe De Nozza e Marco D’Ag ostino al giudice per le indagini preliminari Giuse ppe Licci. Pare che ci sia di mezzo il fotovoltaico e denaro, che gli investigatori presumono sia di provenienza illecita, impiegato in queste nuove energie che avrebbero dovuto evitare danni all’ambiente, ma diventate ben presto la manna caduta dal cielo per chi voleva fare affari.

Si sono buttati in tanti a capofitto. Ci ha provato anche la Sacra Corona con Salvatore Buccarella, il boss di Tuturano, e Andrea Bruno, capo bastone di Torre Santa Susanna. Dieci le persone sottoposte a indagini. Oltre a Giovanni Antonino ci sono la figlia Giorgia Antonino, 31 anni, nata a Mesagne, domiciliata a Brindisi; Maria Scatigna, 54 anni, nata a Roma, residente a Brindisi, prima moglie di Antonino; Ermanno Pierri, 61 anni, di Brindisi, ex assessore delle amministrazioni di Antonino; Jean Pierre Andrè Leon Lecorcier, 69 anni, nativo di Corbeil Esonnes (Francia), residente a Chesieres in Svizzera; Vittorio Sisto, 75 anni, di Napoli, residente a Roma; Cristina Pierri, 35 anni, di Brindisi; Teodoro Pierri, 39 anni, di Brindisi (figli di Ermanno); Paolo Cervino, 39 anni, di Brindisi, e Antonio Muccio, 43 anni, di Brindisi, tuttora consigliere comunale del Nuovo centrodestra.

Accuse pesanti se saranno provate. Antonino, la figlia, Lecorcier, Sisto, Cristina e Teodoro Pierri e Cervino sono stati iscritti nel registro degli indagati per associazione per delinquere come promotori e partecipi (416 cp commi 1 e 2) del presunto sodalizio realizzato per commettere reato. Ad Antonino viene attribuita anche la figura di capo (416 cp comma 3). Giorgia Antonino, Cristina Pierri e Maria Scatigna sono indagate anche per riciclaggio (648 bis cp); Ermanno Pierri, Cervino e Muccio per impiego di denaro di provenienza illecita (648 ter cp), e Teodoro Pierri per riciclaggio e impiego di denaro di provenienza illecita.

Sulla vicenda è trapelato ben poco perché al momento è in fase di indagini preliminari ed è venuta fuori sol perché i titolari dell’inchiesta non hanno fatto in tempo a chiudere nei termini previsti. In buona sostanza le persone sottoposte a indagini avrebbero avviato iniziative in tema di fotovoltaico. Nei mesi scorsi i carabinieri fecero una acquisizione di atti su delega dei due magistrati titolari dell’inchiesta. Lo scorso giugno i due pubblici ministeri hanno chiesto una proroga delle indagini perché il materiale acquisito sarebbe copioso e va analizzato. I reati ipotizzati sono stati accertati il 6 dicembre scorso.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400