Cerca

Nozze indiane I due sposi hanno già detto il «sì» L'incognita mal tempo

di TOMMASO VETRUGNO
FASANO - Storia di un matrimonio tanto atteso, ma già celebrato. Mentre oggi è atteso l’arrivo con un jet privato del magnate del ferro indiano, Promod Agarwa, patron delle nozze da favola ( budget da 20 milioni) che si svolgeranno Savelletri, si è appreso che i due «promessi sposi» in realtà abbiano già detto «sì» lo scorso 25 agosto. I due giovani si sono già uniti in matrimonio con rito civile a Londra (nella foto il ceramista di Grottaglie, Franco Fasano con la bomboniera, un «pumo» di Grottaglie in ceramica ricoperto d'oro)
Nozze indiane I due sposi hanno già detto il «sì» L'incognita mal tempo
di TOMMASO VETRUGNO
FASANO - Storia di un matrimonio tanto atteso, ma già celebrato. Mentre oggi è atteso l’arrivo con un jet privato del magnate del ferro indiano, Promod Agarwa, patron delle nozze da favola ( budget da 20 milioni) che si svolgeranno Savelletri, si è appreso che i due «promessi sposi» in realtà abbiano già detto «sì» lo scorso 25 agosto. I due giovani si sono già uniti in matrimonio con rito civile a Londra, presso il Coworth House, un prestigioso hotel inglese. Entrambi vestiti molto sobriamente in abiti occidentali, hanno riunito attorno a sé gli amici più stretti per i primi festeggiamenti. Come vuole la tradizione, anche Ritika e le sue amiche hanno festeggiato l’addio al nubilato con tanto di torta in un ristorante londinese.
I due fidanzati, da quello che si apprende sui social, sono spesso in giro per l’Europa fra Spagna, Gran Bretagna e Olanda. Proprio qui il padre dello sposo ha fondato qualche anno fa una grossa catena di abbigliamento da uomo e da donna.

Intanto, questo pezzo di Puglia si prepara all’evento che sta accendendo i riflettori internazionali. Da più parti le nozze della terzogenita Ritika del magnate del ferro Promod Agarwal con Rohan Metha, figlio di Arun, fondatore di una grossa catena di negozi di abbigliamento, viene considerato il matrimonio dell’anno. Un evento che ha stabilito la location nelle strutture extra lusso della famiglia Melpignano, Borgo Egnazia e San Domenico, con particolare prevalenza per la tenuta della Masseria Pettolecchia. Qui nei circa 40 ettari di uliveto si svolgerà gran parte dei festeggiamenti che si snoderanno in un triduo che prenderà il via mercoledì 3 settembre, per concludersi all’alba di venerdì, dopo il maestoso sparo di fuochi pirotecnici.

Festeggiamenti blindati con un servizo d’ordine che renderà le strutture impenetrabili a coloro che non hanno ricevuto il prezioso invito. Per quanto concerne il personale di servizio sono stati già passati al setaccio tutti i nominativi e per il periodo dei festeggiamenti sarà vietato l’utilizzo di qualsiasi apparecchio fotografico e degli stessi smartphone. Non è tutto. Sembra che i diritti dell’evento siano stati ceduti a terzi: di certo saranno ammessi solo alcuni fotografi e cineoperatori «accreditati». Un matrimonio blindatissimo (i cameriri avrebbero sottoscritto una clausola di riservatezza che prevede il licenziamento), quindi, e finora non è ancora chiara l’entità del vero e proprio esercito di bodyguard che controlleranno a vista i siti e seguiranno in ogni spostamento i facoltosi invitati che secondo i bene informati rappresentano il 20 per cento del tessuto economico indiano.

L’arrivo in Puglia del magnate del ferro, come detto, è confermato per la mattinata di oggi con un jet privato. Nella stessa giornata dovrebbero arrivare gran parte degli invitati e per l’occa - sione si conferma il servizo di desk allestito negli scali di Bari e Brindisi per la prima accoglienza. Nel Fasanese, intanto, si lavora alacramente per una cerimonia che metterà al centro i fiori che adorneranno ogni istante dei festeggiamenti, dai tavoli alle sette postazioni musicali che vedranno in campo 3 dj e 4 band, tutte di fama mondiale Un’incredibile spola con l’Olanda per portare nel Fasanese tutti i fiori necessari allo scopo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400