Cerca

Attentato Brindisi: venduto all'asta yacht Vantaggiato

BARI – E' stato venduto all’asta lo yacht di Giovanni Vantaggiato – condannato all’ergastolo in secondo grado per l’attentato alla scuola Morvillo Falcone di Brindisi del 19 maggio 2012 in cui morì la 16enne Melissa Bassi e rimasero ferite altre nove persone – che andò a pulire poco dopo aver fatto...
Attentato Brindisi: venduto all'asta yacht Vantaggiato
BARI – E' stato venduto all’asta lo yacht di Giovanni Vantaggiato – condannato all’ergastolo in secondo grado per l’attentato alla scuola Morvillo Falcone di Brindisi del 19 maggio 2012 in cui morì la 16enne Melissa Bassi e rimasero ferite altre nove persone – che andò a pulire poco dopo aver fatto scoppiare le tre bombole di gas riempite con polvere pirica. 

Il natante, un cabinato di quasi 16 metri ormeggiato a Porto Cesareo (Lecce), è stato aggiudicato per una cifra attorno ai 58 mila euro ad un acquirente che ha chiesto che le proprie generalità non vengano diffuse. Rientra nel patrimonio di circa due milioni di euro che è stato confiscato proprio a seguito delle indagini sull'attentato.

L'ammontare dovrebbe essere messo a disposizione delle parti civili nel processo, ossia le vittime della strage, a cui è stato riconosciuto il diritto ad essere risarcite. Le provvisionali per ciascuna di loro però sono molto più alte rispetto al valore della barca. Parte del denaro depositato nei conti correnti di Vantaggiato, a quanto riferiscono i legali delle studentesse ferite, spetterebbe di diritto allo Stato per il recupero di tasse non versate. Il prezzo a base d’asta per la vendita dello yacht era di 42 mila euro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400