Cerca

Miracolo: a Brindisi arrivano i crocieristi con la «Mein Schiff 3»

BRINDISI - La «Mein Schiff 3» nuova ammiraglia della compagnia di navigazione tedesca «Tui Cruises» oggi approderà a Brindisi. Quello della «Mein Schiff 3» è il primo degli otto scali previsti durante la stagione estiva. La nave arriverà il giovedì dal Montenegro alle 7 e ripartirà alla volta di Corfù alle 18. L’unità da crociera, lunga 294 metri, può ospitare fino a tremila persone.
Miracolo: a Brindisi arrivano i crocieristi con la «Mein Schiff 3»

La «Mein Schiff 3» nuova ammiraglia della compagnia di navigazione tedesca «Tui Cruises» oggi approderà a Brindisi, grazie all’accordo del quale è stata protagonista l’agenzia marittima brindisina «Titi Shipping». Quello della «Mein Schiff 3» è il primo degli otto scali previsti durante la stagione estiva. La nave arriverà il giovedì dal Montenegro alle 7 e ripartirà alla volta di Corfù alle 18. L’unità da crociera, lunga 294 metri, può ospitare fino a tremila persone. La «Titi Shipping» di Brindisi è l’agenzia che curerà l’approdo e le escursioni.

Le escursioni organizzate permetteranno ai giovani turisti tedeschi di visitare il Salento e la Valle d’Itria. Saranno tre le escursioni dedicate alla città di Brindisi in partenza due volte al giorno (due dalle 10 alle 12,30 e una dalle 14,30 alle 17,30).

Ai turisti in escursione a Brindisi andranno ad aggiungersi coloro i quali rimarranno liberi in città (circa duemila). La «Mein Shiff 3» approderà nel porto esterno (in quello interno i fondali non lo consentono) due volte al mese fino ad ottobre.

«Ci sono voluti due anni di continui contatti per ottenere l’ok all’approdo nel nostro porto - ha commentato Teo Titi -. L’ammiraglia della “Tui Cruises” tornerà anche la prossima estate. Poi, tutto dipenderà dal gradimento che avranno espresso i passeggeri. Se lo scalo brindisino risulterà positivo è probabile che l’accordo raggiunto possa proseguire». Perché si abbia la sperata positività è molto importante che tutti, a Brindisi, inizino concretamente a pensare positivo per dare la sperata vitalità al settore turismo. Non un solo settore (Commercio) ma anche i settori Ecologia, Traffico, Urbanistica, ognuno per le proprie competenze deve operare nel senso giusto. Le chiese, ad esempio, devono rimanere aperte. Così come il Museo e tutto ciò che la città può offrire al visitatore. Altrimenti lo sforzo della «Titi Shipping» rimarrà fine a se stesso.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400