Cerca

Ostuni pronta alla festa-notte di S. Giovanni

Come avviene ormai da diciannove anni, l’estate ostunese aprirà ufficialmente i battenti domani con la manifestazione «La Notte di San Giovanni». L’iniziativa, presentata alla presenza del sindaco Gianfranco Coppola, è finanziata dal Comune di Ostuni che ha accettato la proposta presentata dal Circolo Arci
Ostuni pronta alla festa-notte di S. Giovanni
Come avviene ormai da diciannove anni, l’estate ostunese aprirà ufficialmente i battenti domani con la manifestazione «La Notte di San Giovanni». L’iniziativa, presentata alla presenza del sindaco Gianfranco Coppola, è finanziata dal Comune di Ostuni che ha accettato la proposta presentata dal Circolo Arci «Pablo Neruda» di Ostuni. «Si tratta della prima manifestazione che organizzo - ha piegato il neo sindaco -. Devo ringraziare i miei collaboratori più stretti insieme al Circolo Arci che, quasi rocambolescamente e in poche ore, sono riusciti a mettere insieme una serie di spettacoli che, sono convinto, saranno graditi dal pubblico. È la notte magica del solstizio d’estate, quella che incarna il sogno e la speranza, che abbraccia il passato e si protende verso il futuro. Un po’ lo specchio della mia attuale situazione a livello politico e amministrativo».

Saranno sette le postazioni istallate nel centro storico, un popercorso guidato che si concluderà con uno spettacolo di Danza Verticale sulla facciata di Palazzo San Francesco. Il programma prevede, dalle ore 20 alle 22.30, visite guidate animate nel borgo antico con percorso guidato itinerante sul tema del solstizio d’estate, la luce, il fuoco, il mito.
«Ci saranno una serie di postazioni all’interno del centro storico con degli eventi teatrali, musicali, scenografici che richiamano il tema della serata. In più abbiamo aggiunto la possibilità di partire con gruppi organizzati che seguiranno il percorso e all’inter no di questo, incontrando le postazioni, potranno usufruire degli spettacoli. La serata si concluderà con un evento finale in piazza molto scenografico».

Lungo il percorso allestito su via Cattedrale, Gaspare Petrarolo, Clemente, largo Stella, via Stefano Trinchera, via Continelli e in piazza San Giovanni Paolo II (antistante la Basilica Cattedrale), saranno allestite sette postazioni: la prima su racconti sul mito: monologhi teatrali sul tema a cura di Vittorio Continelli; la postazione n. 2: Fuochi di San Giovanni: spettacolo scenografico di giocoleria e Rousir con il fuoco a cura di «La Caposuc»; la postazione 3: la lotta tra luce e ombra: spettacolo arti marziali e fuoco a cura «Duo Tandava»; la n. 4 vedrà l’incontro tra il sole e la luna (trampoli e tessuti aerei) a cura di: «Trampuglia»; la postazione n. 5, col «Trio Musicale», sonorità balcaniche a cura del maestro Mauro Semer aro; la postazione 6 con la lettura del quinto canto dell’inferno di Dante (Salomè e San Giovanni) e l’accompagnamento musicale di archi a cura di: Joe Fallisi; e la postazione n. 7 con l’esibizione fisarmonicistica del maestro Giorgio Albanese. La serata si concluderà alle 23, in piazza della Libertà con lo spettacolo di Danza Verticale sulla facciata del municipio e l’accompa gnamento musicale di fiati a cura della Compagnia «Il Posto», Venezia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400