Cerca

«La bellezza è un diritto» protagoniste le donne di comunità psichiatrica

FRANCAVILLA - «Essere belle è un diritto di tutte le donne». Nasce da questa convizione l'idea di Marcello Caforio tra i più conosciuti stylist del Salento che domenica 22 giugno regalerà alle donne ospiti di una comunità di Latiano il sogno della bellezza. All'iniziativa parteciperanno il direttore generale dell'Asl di Brindisi Paola Ciannamea e il presidente di Federalberghi Pierangelo Argentieri.
«La bellezza è un diritto» protagoniste le donne di comunità psichiatrica
FRANCAVILLA - «Essere belle è un diritto di tutte le donne». Nasce da questa convizione l'idea di Marcello Caforio presidente di Confartigianato-Benessere-Brindisi e impegnato stylist del Salento che domenica 22 giugno regalerà alle donne ospiti di una comunità di Latiano il sogno della bellezza. All'evento sarà presente anche il direttore generale dell'Asl di Brindisi, Paola Ciannamea e il presidente di Federalberghi Puglia, Pierangelo Argentieri.,

L'iniziativa che ha un risvolto sociale e senza fine di lucro è stata realizzata grazie alla collaborazione di Città Solidale, una delle strutture socio-assistenziale tra le più attive sul territorio regionale e si terrà a Casa Resta e vedrà protagoniste le donne ospiti della struttura assistenziale.

«In questi anni - racconta - Caforio - ho lavorato sempre all'insegna della bellezza e per la bellezza. Ho pettinato e curato i capelli di giovani donne bellissime, mamme e anche donne non più nel fiore della giovinezza. Tutte donne cosidette normali, donne della porta accanto, donne importanti nella società o donne anonime ma fondamentali per le loro famiglie. Poi ho incontrato loro, le donne ospiti della comunità che combattono quotidianamente una storia di salute mentale e ho scoperto anche grazie alla attenzione delle persone che si prendono cura di loro il miracolo che la bellezza compie su di loro».

«Dalla felicità e dai sorrisi espressi dopo le nostre attenzioni e dalla riemersione delle loro autentiche personalità ho riscontrato - continua Marcello Caforio - ciò in cui ho sempre creduto: che la bellezza è una forza così potente da esercitare effetti straordinari sul piano psicologico e relazionale. Alla fine del trattamento quelle donne, come tutte le altre si guardavano allo specchio con la stessa felicità che è facile riscontrare nelle donne che noi consideriamo normali. Insomma essere belle è un diritto di tutte, perchè la bellezza è una rivoluzione a cui tutte possono aspirare e che può diventare la migliore cura per chiunque».

Così Marcello Caforio ha pensato di organizzare un evento dal titolo United for Beauty, dedicato esclusivamente a queste donne. Una iniziativa che ha l'obiettivo di dimostrare come la cura di se può diventare la migliore terapia per guarire anche quando la malattia mentale rischia di annientare la propria personalità.

Per l'occasione l'enorme prato messo a disposizione dalla struttura alberghiera diventarà un gigantesco salone di bellezza all'aperto, «per regalare alle principesse cui la vita può ancora regalare un sorriso una giornata indimenticabile».

L'idea alla quale hanno dato il proprio contributo anche il Comune di Latiano potrebbe diventare una pubblicazione «che - dice Caforio - non avrà nulla da invidiare alle patinate riviste di moda e realizzata gratuitamente da un editore, il ricavato della iniziativa editoriale verrà poi devoluto in beneficenza».

Alla serata hanno annunciato la la loro partecipazione fino a questo momento circa tercento ospiti (a tutti gli ospiti verrà consegnata una t-shirt dell'evento disegnata dall'artista Carmelo Conte che rappresenterà una sorta di passepartout d'ingresso) e darà il suo contributo gratuito anche Uccio de Santis e naturalmente il presidente della Comunità Città Solidale, Tommaso Mola il quale ha annunciato un collegamento streaming con una comunità Argentina.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400