Sabato 21 Luglio 2018 | 21:42

francavilla fontana

Erba coltivata in casa
con energia rubata

Arrestato e scarcerato un 38enne dopo lunghe indagini

Erba coltivata in casa con energia rubata

Aveva realizzato in casa una piccola serra per la produzione «in proprio» di marijuana. Ed aveva trovato pure il modo di non pagare la bolletta dell’energia elettrica dell’appartamento in cui la «serra» veniva curata, tramite un allaccio abusivo alla rete elettrica.

A scoprire tutto sono stati i carabinieri della stazione di Francavilla Fontana, che al termine dell’operazione hanno tratto in arresto in flagranza di reato il 38enne S.P., di Francavilla Fontana, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I militi - che evidentemente te da tempo tenevano d’occhio l’uomo - sono piombati presso la casa di campagna di proprietà dell’uomo ed hanno eseguito una perquisizione durante la quale, oltre scoprire la piccola serra con tre piante di marijuana dell’altezza di 30 centimetri, hanno rinvenuto 50 grammi della stessa sostanza già suddivisa in dosi, e quindi pronta per essere spacciata, insieme a vario materiale per il confezionamento delle stesse.

Tutto sottoposto a sequestro, ma proprio quanto l’operazione sembrava conclusa, i militi si sono resi conto che c’era qualcos’altro di illegale in quella casa. In particolar modo c’erano una serie di fili elettrici nella zona del contattore. Quindi, con l'ausilio di personale tecnico dell'Enel, è stato accertato che il 38enne aveva eseguito un allaccio abusivo diretto sulla rete dell’illuminazione pubblica, tramite un by-pass al contatore. Tale stratagemma - stando ai calcoli Enel - ha consentito all'uomo di sottrarre energia per un valore di 5.000.

Il 38enne è stato quindi arrestato e, dopo le formalità di rito, rimesso in libertà, come disposto dall’autorità giudiziaria.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Brindisi, assalto a bancomat:bandito ucciso dalla Polizia

Brindisi, assalto al bancomat: bandito ucciso in sparatoria con Polizia Foto

 
La «veggente» Sveva rinviata a giudizio

La «veggente» Sveva
rinviata a giudizio

 
Brindisi, truffa da 4 milioni di euro: rinviata a giudizio l'ex veggente

Brindisi, truffa da 4 milioni di euro: rinviata a giudizio l'ex veggente

 
Paga il parcheggio usando l’app ma la Multiservizi lo multa

Paga il parcheggio usando l’app
ma la Multiservizi lo multa

 
Allarme alga tossica, il sindaco vieta la balneazione in alcune zone

Fasano, allarme alga tossica
il sindaco vieta la balneazione 

 
Brindisi, in mare dilaga l'alga tossica: sconsigliata balneazione

Brindisi, in mare dilaga l'alga tossica: sconsigliata balneazione

 
Brindisi, omicidio Di Coste, il pm chiede l'ergastolo: assolti due fratelli

Brindisi, omicidio Di Coste, il pm
chiede l'ergastolo: assolti due fratelli

 
Erano finiti sotto processo per aver trasmesso una partita

Erano finiti sotto processo
per aver trasmesso una partita

 

GDM.TV

Bari, avvistato grosso topo a Pane e Pomodoro: tranquilli è una bufala

Bari, avvistato grosso topo a Pane e Pomodoro: tranquilli è una bufala

 
Locorotondo, così il suocero tentòdi uccide il genero: «Sei morto»

Locorotondo, così il suocero tentò di uccidere il genero: «Sei morto»

 
Faida garganica, omicidio in pieno giorno a San Ferdinando

Faida garganica, omicidio in pieno giorno a San Ferdinando

 
Bari, donna prigioniera del fuoco in casa. le grida di aiuto

Bari, incendio e paura a Japigia. Le grida, il salvataggio e le testimonianze

 
Bari ai baresi

Bari ai baresi? I sogni e le voci dei biancorossi

 
Maxi sequestro a Lecce

Lecce, maxi sequestro di anabolizzanti: 500mila pasticche in un garage VIDEO

 
Commento fallimento Baricalcio di Fabrizio Nitti

Nitti (Gazzetta): «Troppo tardi. Evidenti colpe di chi ha gestito»

1commento

 
La sciarpata, l'inno, l'emozioneSulle note si «insegue un sogno»

La sciarpata, l'inno, l'emozione. Sulle note si «insegue un sogno»

 

PHOTONEWS