Venerdì 22 Giugno 2018 | 15:18

La storia in tribunale

Brindisi, gli ormoni al compagno «sportivo» li pagava l'ex marito

L'uomo denuncia l'ex moglie per truffa (si faceva rimborsare gli scontrini spacciandoli per medicinali ai figlio) , l'atleta querela lui per diffamazione

La locandina del film «Moglie e Marito»

Moglie e Marito

Il marito querela la sua ex per truffa; il nuovo compagno della donna querela l’ex della sua compagna per diffamazione. E si finisce in tribunale. Quello che non ha creato la separazione, hanno potuto farlo degli scontrini per l’acquisto di Testovis, ormone maschile che viene utilizzato soprattutto per i maschi di una certa età per curare alcune disfunzioni, ma per alcune malattie molto gravi viene prescritto anche alle donne. Scontrini che la ex consegna, tra tanti altri, per la contribuzione da parte del marito per le spese sopportate nel mantenere il loro figlio di dieci anni.

La coppia è di Brindisi. Entrambi sui quarant’anni, lui dipendente di un ente pubblico. Si sono separati già da un po’ di tempo per rifarsi una vita dato che non riuscivano più ad essere in sintonia. Lei ha un nuovo compagno che pratica molto sport, frequentatore assiduo di palestre. Il marito controlla gli scontrini e ne trova alcuni di Testovis. Ma che c’entra questo farmaco con il figlio che ha dieci anni? si chiede l’uomo. La spiegazione dopo avere chiesto pareri medici sull’uso di questo farmaco la trova nella passione per lo sport del compagno della sua ex. Secondo lui quel farmaco la moglie lo ha acquistato per il compagno ed ha cercato di farlo pagare a lui sostenendo che lo aveva dovuto acquistare per il figlio. A suo parere questa è una truffa bella e buona. E sporge denuncia-querela depositando l’atto all’ufficio competente della Procura di Brindisi. Nella denuncia-querela contro la sua ex moglie, specifica che quel farmaco era per il compagno della moglie «per aumentare le prestazioni atletiche».

Lo «sportivo» apprende dalla sua compagna quello che il marito ha scritto nella querela, si sente diffamato e, a sua volta, sporge querela. I due ex finiscono in tribunale. La donna per truffa, il marito per diffamazione. Per la donna viene dichiarato il non luogo a procedere per la particolare tenuità del fatto (alla fine si trattava solo di due scontrini contestati). Lui invece viene rinviato a giudizio su richiesta del procuratore aggiunto Nicolangelo Ghizzardi e a affronta il processo dinanzi alla giudice di pace Nicoletta Erroi. Che lo assolve perché il fatto non costituisce reato, richiesta avanzata dal difensore, avvocato Paolo Antonio D’Amico, mentre il pubblico ministero di udienza aveva chiesto la condanna ad una multa, richiesta alla quale si era associato, l’avv. Oreste Marzo, per il querelante che si era costituito parte civile.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

sigilli al lido Arca di Noè

Brindisi, sigilli al lido Arca di Noè contestati abusi edilizi

 
Scontro sulla superstrada di Brindisi: un morto

Scontro sulla superstrada di Brindisi: un morto

 
«No all’abbattimento degli alberi» Petizione dei cittadini al sindaco

«No all’abbattimento degli alberi»
Petizione dei cittadini al sindaco

 
Bloccato su un treno narcotrafficante nigeriano

Bloccato su un treno narcotrafficante nigeriano

 
raccolta rifiuti urbani

A Fasano tornano i cassonetti dell’immondizia

 
L'ex sindaco di Brindisi condannato a 4 anni e 4 mesi

L'ex sindaco di Brindisi condannato a 4 anni e 4 mesi

 
Troppi colombi in città arrivano i distributori automatici di «Ovistop»

Troppi colombi in città arrivano
i distributori automatici di «Ovistop»

 
Furti auto ed estorsioniarresti nel Brindisino

Furti auto ed estorsioni
arresti nel Brindisino

 

MEDIAGALLERY

Confiscati beni per 30 mln fatti con un sequestro degli anni '80

Confiscati beni per 30 mln fatti con un sequestro degli anni '80

 
Lecce da «barocca» a «impacchettata»: in restauro due simboli della città, invisibili ai turisti

Lecce da «barocca» a «impacchettata»: in restauro due simboli della città

 
La rapina all'Auchan di Taranto ripresa col telefonino

La rapina all'Auchan di Taranto ripresa col telefonino

 
Rapina all'Auchan di Taranto, panico tra la gente

Rapina all'Auchan di Taranto, arrestati un 18enne e un 16enne incensurati Vd

 
Carlo Dragonetti, pugliese che diventa star del web in Cina

Carlo Dragonetti, pugliese che diventa star del web in Cina

 
Incidente sulla tangenziale sud di Bari: due feriti

Incidente sulla tangenziale sud di Bari: due feriti

 
Mondiali robotica, dal Canada l'esibizione dei maghetti della Tommaso Fiore

Mondiali robotica, dal Canada l'esibizione dei maghetti della Tommaso Fiore

 
Mancini a Matera: «Il Brasile vincerà il Mondiale»

Mancini a Matera: «Nel 2019 l'Italia qui per giocare una partita»

 
Decaro a Santa Scolastica: «Entro la fine dell'estate riapriamo il museo»

Decaro a Santa Scolastica: «Entro la fine dell'estate riapriamo il museo»

 
Una «bottega solidale» frutto d'impegno di 20 ragazzi disabili

Una «bottega solidale» frutto d'impegno di 20 ragazzi disabili

 

LAGAZZETTA.TV

Notiziari TV
Ansatg delle ore 15

Ansatg delle ore 15

 
Economia TV
Beauty: settore in crescita, fatturato per 11 mld euro

Beauty: settore in crescita, fatturato per 11 mld euro

 
Italia TV
"Mi sparavano e ridevano"

"Mi sparavano e ridevano"

 
Mondo TV
La premier neozelandese diventa mamma

La premier neozelandese diventa mamma

 
Meteo TV
Previsioni meteo per venerdi', 22 giugno 2018

Previsioni meteo per venerdi', 22 giugno 2018

 
Calcio TV
Messi male, e la papera Caballero

Messi male, e la papera Caballero

 
Spettacolo TV
Una vita spericolata, diventare criminali per caso

Una vita spericolata, diventare criminali per caso