Giovedì 16 Agosto 2018 | 10:46

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

A Brindisi

Capo della Polizia inaugura
impianto delle Fiamme Oro

Realizzato nell’ambito del progetto «Io gioco legale» del ministero dell’Interno ed è dato in concessione dal Comune. Saranno praticate le discipline del taekwondo e del pugilato

Il capo della Polizia inaugura impianto  delle Fiamme Oro

L'inaugurazione dell'impianto delle Fiamme Oro

BRINDISI - Il capo della Polizia, Franco Gabrielli, ha partecipato oggi all’inaugurazione, all’interno di una tensostruttura del rione Bozzano di Brindisi, della sezione Fiamme Oro. «E' un privilegio avere uno tra i più importanti e medagliati gruppi sportivi di questo Paese - ha detto -, non potete immaginare la mia soddisfazione in occasione delle Olimpiadi e dei campionati mondiali quando vado a scorrere il medagliere e a vedere come le nostre Fiamme Oro ci pongono in posizione di primazia nell’ambito dello sport nazionale».

«Questa struttura che arricchisce la storia e la qualità della nostra amministrazione ormai dal 1954 è uno strumento di penetrazione, di fidelizzazione - ha evidenziato -. Di conseguimento degli obiettivi primari della nostra istituzione. La polizia che amo è una polizia severa, inflessibile con chi delinque, il garante della legalità, il presidio del rispetto della legge. Ma la polizia che amo è soprattutto quella che si fa vicina alla gente, che ne intercetta i bisogni e le necessità».

L’impianto inaugurato è stato realizzato nell’ambito del progetto «Io gioco legale» del ministero dell’Interno ed è dato in concessione dal Comune. Saranno praticate le discipline del taekwondo e del pugilato con giovanissimi della città che saranno tesserati Fiamme Oro e saranno seguiti da istruttori plurimedagliati della Polizia di Stato.

La visita del capo della polizia è proseguita poi a Fasano, in provincia di Brindisi, per la scopertura a palazzo di città di una lapide in ricordo del sacrificio del vice brigadiere Francesco Zizzi, ucciso durante il rapimento di Aldo Moro in via Fani.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Brindisi-Lecce, carambola di autosulla statale 613: sette feriti

Brindisi-Lecce, carambola di auto
sulla statale 613: sette feriti

 
Fasano, ucciso da auto pirataI Carabinieri: chi sa, parli

Fasano, ucciso da auto pirata. I Carabinieri: chi sa, parli

 
Fotografa il lato B di tre ragazzine in un centro commerciale, denunciato

Fotografa il lato B di tre ragazzine in un centro commerciale, denunciato

 
Cocaina

Nascondeva la cocaina nella cappa della cucina: un uomo è ai domiciliari

 
Latiano, marocchino violento ignora i divieti e semina danni e paura: in carcere

Latiano, marocchino violento ignora i divieti e semina danni e paura: in carcere

 
Tuturano, scoperto il libro mastrodelle «consegne»: in cella pusher

Tuturano, scoperto il libro mastro
delle «consegne»: in cella pusher

 
Brindisi, la città diventa come la foresta amazzonica

Brindisi, la città diventa come la foresta amazzonica

 

GDM.TV

Giovinazzo diventa magica: con danze sull'acqua e luci multimediali

Giovinazzo diventa magica: con danze sull'acqua e luci multimediali

 
Bari, «scompare» l'aereo rumeno: a rischio le vacanze in Grecia

Bari, sparisce il jet rumeno: addio alle ferie in Grecia

 
Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

 
«Oh mio Dio», il terrore in diretta

«Oh Dio, oh Dio!», il terrore in diretta

 
Genova, apocalisse sull'autostrada: crolla un ponte, giù oltre 100 metri. Auto e persone sotto le macerie

Genova, apocalisse sull'autostrada: crolla un ponte, 35 morti e 15 feriti. Quattro estratti vivi
«Oh Dio, oh Dio!»: terrore in diretta | Vd: dall'alto

 
Commemorazione fratelli Luciani, il video

Mafia, a un anno dalla tragedia la cerimonia a San Marco in Lamis

 
Brindisi, l'aereo-forno di RyanairMalori a bordo. «Bloccati sulla pista»

Brindisi, l'aereo-forno di Ryanair
Malori a bordo. «Bloccati sulla pista»

 
Prof. Gesualdo: «Primo trapianto al mondo a partire da donatore cadavere»

Trapianto di rene a catena a Bari. Gesualdo: «Ecco il primo caso al mondo»

 

PHOTONEWS