Cerca

Venerdì 27 Aprile 2018 | 08:41

Deraglia l’Alta velocità Scontro Molise-Puglia

LA DENUNCIA - Ecco la vergogna delle tariffe
Ecco il Freccia Rosso per avere treni più veloci Ieri i medici di Bari: treni più veloci sono indispensabili per la salute dei cittadini Le richieste del Molise per superare la strozzatura Termoli-Lesina La Serracchiani: ora la battaglia in Europa Il ministro Mauro: serve il coinvolgimento del Governo Due domande all'Authority dei Trasporti dopo la nostra inchiesta COMMENTO - Campagna da portare a Bruxelles di Giuseppe De Tomaso A Pescara il governatore Chiodi: «Guido io il bus per Roma» - di Rita Schena La storia di una ribellione di Franco Giuliano  Il ministro Lupi: questi treni, una vergogna Quando Moretti (Fs) disse: volete più treni? Pagateli Arriva «Freccia-Rosso» per noleggiare treni veloci Svolta in vista per il raddoppio della Termoli-Lesina Maiorano (Pd): subito il raddoppio
{13:1685"Angeletti con la maglietta della campagna"} // {6:15163"Il bus della Gazzetta a Lecce 1"} {6:15227"2"} // {6:15073"La tappa a Barletta"} - {13:1684"Il video"} // {6:15122"In piazza a Brindisi"},| {5:1634"a Trinitapoli"}, {6:15157"a Bari in via Sparano"} - {13:1687"Direttore De Tomaso"} {13:1686"Mascolo, l'ad della Stp-Bari"} - {6:15224"La firma"} {13:1692" - L'impegno del ministro Lupi"} {13:1701"- Intervista ad Al Bano 1"} {13:1702"- e 2"} {5:1656"L'incontro a Udine"} {5:1667"La presentazione in Gazzetta del Freccia rosso"}
Deraglia l’Alta velocità Scontro Molise-Puglia
dal nostro inviato FRANCO GIULIANO

ROMA - Raddoppio ferroviario Termoli-Lesina. Si parte (forse) col primo lotto, da Lesina a Ripalta (6,5 km) in territorio pugliese. Il resto (gli altri due lotti: il numero 3, da Ripalta a Campomarino, 18 km e da Campomarino a Termoli, 6 km) nel territorio molisano è tutto da vedere. Bisognerà cioè prima convincere le popolazioni molisane che insistono su queste aree interessate al progetto che tiene sospeso lo sviluppo dell'intera tratta ferroviaria lungo la dorsale Adriatica per poter sperare di realizzare l'opera che ad oggi costerebbe 550 milioni di euro e il cui conoprogramma - al momento - va oltre il 2026 (per il lotto 3). Mentre la Regione Puglia si è detta disponibile, i rappresentanti di Termoli e Campomarino bussano a denari.

Ieri la partita sul futuro dell'Alta velocità lungo la dorsale Adriatica, si è consumata a Roma nella sala della Assemblea generale al quarto piano del Consiglio superiore dei Lavori pubblici. Da una parte la Regione Puglia, dall'altra la Regione Molise. All'incontro erano presenti i due assessori regionali alle infrastrutture, Gianni Giannini (Puglia) e Pierpaolo Nagni (Molise). Ma c’erano anche i sindaci dei Comuni di Chieuti, Campomarino, Termoli, delle Province di Campobasso e Foggia. Sullo schermo della sala venivano proiettate le immagini del progetto. Tra i banchi i rappresentanti dei Comuni e delle Regioni Puglia e Molise.

La prima (interessata al primo lotto) ha dato parere favorevole. Tutti gli altri hanno bocciato la proposta progettuale avanzata dai tecnici del ministero che prevede solo una parte del percorso in affiancamento all'autostrada. Mentre i Comuni di Termoli e Campomarino vorrebbero altri 3-4 km vicino alla A/14. Il presidente dell'Assemblea Gargiulo, dopo ore di discussione e di richieste da parte dei rappresentanti molisani ha cercato una mediazione: «Approviamo - ha detto - il lotto numero uno (che insiste nel territorio pugliese), costo 106 milioni e tempi di realizzazione 1038 giorni (dal 2017 al 2019), inviando parere favorevole relativamente a questa prima parte alla struttura tecnica di missione che deve poi inviare al Cipe per il finanziamento; e rinviamo, invece, la discussione sui due lotti (2 e 3) ad altra riunione».

«Manco a parlarne - ha detto chiaramente l'assessore regionale del Molise Nagni -. Siamo qui per discutere dell'intera opera e così deve essere». Cioè: o ci date quello che vogliamo oppure non se ne fa nulla. Le decisioni (soprattutto le richieste di compensazioni) dei vari enti locali molisani saranno ora inviate alle strutture tecniche per poi essere approvate e finanziate dal Cipe. Cosa vuol dire? Che se ad oggi l'intera opera divisa in tre lotti costa 550 milioni (106 mln di euro il primo lotto; 135 mln il secondo lotto e 308 il terzo, quello da Campomarino a Ripalta) nel 2023 (primo lotto) e nel 2026 il terzo costeranno forse il doppio.
L'assessore regionale del Molise, Nagni (quando esce dalla riunione tecnica insieme all'assessore regionale Giannini) cerca di spiegare soprattutto a chi scrive che che le proposte dei comuni sono importanti per le popolazioni; «che non bisogna solo guardare agli aspetti finanziari del''opera», ma «anche a quelli sociali»; all'impatto che questa opera «avrà - dice - sulla morfologia, sulla sicurezza, sul turismo di Campomarino ». L'assessore pugliese Giannini incassa, suo malgrado, ma manifesta chiaramente di non essere d'accordo. Di fatto - siamo sicuri - che il risultato (o meglio il non risultato) di questo incontro fondamentale dopo mesi di stallo, avrà ripercussioni sul piano diplomatico-politico tra le due Regioni.

ll tentativo del Molise di anteporre gli interessi territoriali (di Campomarino e Termoli che chiedono l'affiancamento all'autostrada e la realizzazione di una nuova stazione a metà strada e in aperta campagna, liberando così alcune aree nel centro urbano) rispetto a quelli di carattere più generale delle Regioni della dorsale adriatica, vuol dire bloccare per altri anni l'intera opera. Ieri sera altro incontro. Questa volta presso Rfi. Appuntamento davanti al palazzo delle Ferrovie dello Stato in via della Croce Rossa. Questa volta il faccia a faccia è tra l’amministratore delegato Michele Elia e l'assessore regionale del Molise Nagni. Ci siamo anche noi a quell'incontro, ma questa volta non siamo riusciti ad ascoltare i termini della discussione. L'assessore, anche questa volta, cerca di spiegare che quello che abbiamo ascoltato - a sua insaputa - fuori dall'Aula al ministero «non è esattamente così».

Noi dobbiamo fare gli interessi della gente. Il suo tecnico Rodolfo Cocozza, dopo l'incontro con Elia, spiega che Rfi andrà avanti subito col primo lotto e che, per gli altri due in territorio molisano, in sede di conferenza Cipe chiederanno le prescrizioni. In particolare sul secondo (da Termoli a Campomarino) chiederanno lo spostamento del tracciato e l'affiancamento all'autostrada, così come anche per per il lotto tre. Alla domanda sui costi, Nagni risponde: «Noi dobbiamo guardare all'importanza sociale dell'opera e alle richieste che provengono degli enti territoriali. I soldi? Bisogna trovarli». A sostenerlo arriva anche il presidente Paola di Laura Frattura. «Alla fine - dice il presidente del Molise - l'incontro con Elia è andato bene. Abbiamo chiesto la rivisitazione del tracciato » . Ma tale richiesta non allontana i tempi di tanti anni? «Certo non ci faremo passare sulla nostra testa l'opera - taglia corto il governatore molisano - Non solo le nostre richieste non fermano il primo lotto, ma non creano neanche problemi formali. Chiediamo solo di rivedere l'attuale tracciato». Cioè un altro progetto, altri soldi e altri tempi. L'Alta velocità ieri si è fermata nel territorio del Molise. Speriamo che qualcosa altro accada nelle prossime ore.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MEDIAGALLERY

Scritte No Tap sul muro della chiesa identificati e denunciati due anarchici

Denunciati due anarchici per le scritte No Tap sul muro della chiesa Video

 
CANALE REALE VIDEO

Centro ricerca sul plasma nell'ex ospedale psichiatrico di «Villa Romatizza»

 
Presa la coppia della spaccatenel Leccese: lei si travestiva da uomo

Presa la coppia della spaccate nel Leccese: lei si travestiva da uomo

 
Joseph Ratzinger,Papa Benedetto XVI, a Bari

Il saluto di Papa Benedetto XVI per il Congresso eucaristico a Bari

 
Giovanni Paolo II, Papa Wojtyla, a Bitonto

Giovanni Paolo II a Bari e Bitonto: parla agli agricoltori

 
Taranto, rapinatori seminano terrore in gioielleria e spaccano le vetrine

Taranto, rapinatori seminano terrore in gioielleria e spaccano le vetrine

 
Chieuti, uomo muore travolto da cavallo

Chieuti, uomo muore travolto da cavallo

 
Lecce, bullismo a scuola

Lecce, bullismo a scuola

 

LAGAZZETTA.TV

Notiziari TV
ANSAtg delle ore 8

ANSAtg delle ore 8

 
Mondo TV
Ambiente, record di microplastiche nel mare Artico

Ambiente, record di microplastiche nel mare Artico

 
Italia TV
Begamo: e' nato Pancio, il rinoceronte bianco

Begamo: e' nato Pancio, il rinoceronte bianco

 
Meteo TV
Previsioni meteo del weekend

Previsioni meteo del weekend

 
Calcio TV
Tifoso Liverpool ferito e' in coma,2 romanisti arrestati

Tifoso Liverpool ferito e' in coma,2 romanisti arrestati

 
Spettacolo TV
La bugia in commedia

La bugia in commedia

 
Economia TV
Facebook chiude trimestre sopra le previsioni

Facebook chiude trimestre sopra le previsioni