Sabato 23 Giugno 2018 | 20:12

sentenza definitiva

«Estate tranese», da Cassazione assoluzione per ex sindaco Tarantini: il fatto non sussiste

L'ex primo cittadino e altri ex amministratori erano stati condannati in primo grado nel 2013: poi l'assoluzione in appello e ora il sigillo del terzo grado

«Estate tranese», da Cassazioneassoluzione per ex sindaco Tarantini: il fatto non sussiste

NICO AURORA

Trani - «Ricevere questa notizia nel giorno del centodecimo compleanno della mia squadra del cuore è la cosa più bella che potesse accadere». Non scherza neanche più di tanto Pinuccio Tarantini, ex sindaco di Trani, commentando con una nota di colore, decisamente a sfondo nero azzurro, il provvedimento di assoluzione nei suoi confronti, e di altre cinque persone, per le inchieste sulle Estati tranesi 2005 e 2006, disposto proprio ieri, 9 marzo, dal Primo collegio della Suprema corte di cassazione.

«I fatti non sussistono», è la sentenza del terzo e conclusivo grado di giudizio, cui si era giunti dopo che Tarantini, e gli altri ex amministratori erano stati condannati in primo grado, il 20 dicembre 2013, dal Tribunale di Trani. Insieme con lui l’ex vicesindaco, Mauro Scagliarini, l’ex assessore alle finanze, Sergio De Feudis, l’ex presidente di Amet, Alfonso Mangione, l’ex presidente di Amiu, Claudio Squiccimarro, e l’ex assessore alla cultura, Nicola Quinto.

Contro la sentenza di primo grado tutti avevano proposto ricorso presso la Corte d’appello, che il 12 maggio 2016 aveva rilasciato una sentenza di secondo grado assolutoria per Tarantini, con riferimento alla concussione, e di assoluzione per prescrizione per tutti e sei, con riferimento all’abuso d’ufficio. Non soddisfatti gli interessati avevano proposto ricorso per cassazione ottenendo l’annullamento, senza rinvio alla Corte d’appello, della sentenza impugnata, «perché i fatti non sussistono».

Vicenda chiusa per sempre, dunque, a distanza di ben tredici anni dai fatti contestati. E tutte azzerate, di conseguenza, le condanne del processo di primo grado, durante il quale altri imputati erano stati già assolti per non avere commesso il fatto o perché il fatto non costituiva reato, dal punto di vista penale. Resterebbe ancora aperta un’eventuale finestra sulla Corte dei conti, cui la Procura della Repubblica di Trani aveva rimesso gli atti del processo di primo grado.

I fatti si riferiscono al primo mandato del sindaco Tarantini. Secondo l’accusa, sostenuta dall’ex Pm di Trani Antonio Savasta, nel 2005 sarebbero stati spesi 916.030 euro, nel 2006 730.681 euro, somme ritenute «di molto eccedenti le disponibilità finanziarie del Comune, pari rispettivamente ad euro 171.711 ed euro 300.000, riversando su Amet ed ed Amiu, anche con l’apporto di presunte minacce ed atti fraudolenti, la differenza tra quanto già legittimamente disponibile nelle casse comunali ed il costo effettivo dell’intero programma. Così operando, sempre secondo l’accusa, avrebbero contribuito alla formazione di un debito fuori bilancio, stimato in oltre 6.000.000 di euro, nonché a depauperare il patrimonio delle stesse aziende.
Comune, Amet, ed Amiu non si costituirono parte civile, mentre adesso gli ex imputati punteranno ad ottenere i risarcimenti, sebbene la giurisprudenza tenda a garantirli solo per i dipendenti degli enti, e non per i loro amministratori.

In Cassazione Giuseppe Tarantini è stato difeso da Filiberto Palumbo, Mangione e Squiccimarro da Domenico Di Terlizzi, Scagliarini da Antonio Florio, De Feudis e Quinto da Domenico Lamantea.
«Oggi, nella città di Trani, finalmente si è fatta giustizia. La macchina del fango messa in campo in questi anni, da diffamatori di professione e giustizialisti, finalmente dovrà arrestarsi». Così Luigi De Mucci, commissario provinciale di Forza Italia, con riferimento alle assoluzioni, da parte della Cassazione, degli ex amministratori pubblici per le inchieste sulle Estati tranesi 2005 e 2006.
De Mucci, in particolare, rivolge, «un forte abbraccio all'amico Alfonso Maria Mangione (oggi commissario cittadino del partito, ndr), vittima innocente di accuse che si sono rivelate del tutto infondate. Ritengo che più di una persona - conclude De Mucci - adesso dovrà cospargersi il capo di cenere e porgere pubbliche scuse».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Il nuovo ospedale di Andria avrà 400 posti letto

Il nuovo ospedale di Andria avrà 400 posti letto

 
Domenica a Canosa giornata straordinaria di donazioni

Domenica a Canosa giornata straordinaria di donazioni

 
mura lesionate a Trani

A Trani l’antico muraglione della villa comunale continua a sfaldarsi

 
case via Olanda a Trani

Novantenne ricoverato in ospedale abusivi gli occupano la casa

 
Confiscati beni per 30 mln fatti con un sequestro degli anni '80

Confiscati beni per 30 mln fatti con un sequestro degli anni '80

 
Trovati in possesso cocainatre arresti ad Andria

Trovati in possesso cocaina
tre arresti ad Andria

 
Divorzi, Trani primeggia nella Bat

Divorzi, Trani
primeggia nella Bat

 
consorzio tutela burrata di Andria

Burrata di Andria, intrapreso il percorso per il marchio Dop

 

MEDIAGALLERY

Scudetto alla Pink Bari Primavera, è festa grande a Firenze

Scudetto alla Pink Bari Primavera, è festa grande a Firenze

 
Impresa della Pink Bari Primavera battuta la Juve 4-3 all'ultimo respiro

Scudetto alla Pink Bari Primavera
battuta la Juve 4-3 all'ultimo respiro

 
Apricena, una discarica abusiva in pieno parco

Apricena, trovata una discarica abusiva in pieno parco

 
Il vincitore di Sanremo Ermal Meta canta in barese

Il vincitore di Sanremo Ermal Meta canta in barese

 
Confiscati beni per 30 mln fatti con un sequestro degli anni '80

Confiscati beni per 30 mln fatti con un sequestro degli anni '80

 
Lecce da «barocca» a «impacchettata»: in restauro due simboli della città, invisibili ai turisti

Lecce da «barocca» a «impacchettata»: in restauro due simboli della città

 
La rapina all'Auchan di Taranto ripresa col telefonino

La rapina all'Auchan di Taranto ripresa col telefonino

 
Rapina all'Auchan di Taranto, panico tra la gente

Rapina all'Auchan di Taranto, arrestati un 18enne e un 16enne incensurati Vd

 
Carlo Dragonetti, pugliese che diventa star del web in Cina

Carlo Dragonetti, pugliese che diventa star del web in Cina

 
Incidente sulla tangenziale sud di Bari: due feriti

Incidente sulla tangenziale sud di Bari: due feriti

 
Mondiali robotica, dal Canada l'esibizione dei maghetti della Tommaso Fiore

Mondiali robotica, dal Canada l'esibizione dei maghetti della Tommaso Fiore

 

LAGAZZETTA.TV

Notiziari TV
Ansatg delle ore 19

Ansatg delle ore 19

 
Economia TV
Incubo 'hard Brexit' a 2 anni dal voto, Airbus se ne va?

Incubo 'hard Brexit' a 2 anni dal voto, Airbus se ne va?

 
Mondo TV
Test sull'uomo dei farmaci viventi

Test sull'uomo dei farmaci viventi

 
Italia TV
Social network nemici del cervello

Social network nemici del cervello

 
Spettacolo TV
Uragano e pallottole in Alabama

Uragano e pallottole in Alabama

 
Meteo TV
Previsioni meteo per domenica, 24 giugno 2018

Previsioni meteo per domenica, 24 giugno 2018

 
Sport TV
Tortu batte Mennea

Tortu batte Mennea

 
Calcio TV
Messi male, e la papera Caballero

Messi male, e la papera Caballero