Cerca

Lunedì 19 Febbraio 2018 | 13:15

A Barletta

Centro per l'impiego, dopo
i lavori (ri)piovono calcinacci

Una situazione paradossale: a novembre il ripristino, ora si sono riproposti gli stessi problemi

Centro per l'impiego, dopoi lavori (ri)piovono calcinacci

BARLETTA - Calcinacci e disagi nuovamente al Centro per l’impiego, in via Pizzetti, nel quartiere Borgovilla. Cede il soffitto, cade letteralmente a pezzi su scrivanie e schedari. Eppure soltanto a novembre scorso erano tati effettuati i lavori per rendere di nuovo agibile la struttura, danneggiata da alcune folate di vento. Evidentemente i lavori, pagati dalla Provincia per quasi diecimila euro (Iva compresa) a una ditta di Trani, tanto efficaci non si sono rivelati.

Ma perché mai? Si troverà mai qualcuno, fra Provincia di Barletta, Andria, Trani e Comune di Barletta, in grado di fornire spiegazioni La questione (come accade spesso) sconta anche il peso di un groviglio di competenze sovrapposte. I locali (privati) sono stati presi in affitto dal Comune che li ha messi a disposzione della Provincia, a sua volta titolare del rapporto di lavoro con i dipendenti del Centro per l’impiego. I lavori di straordinaria manutenzione avrebbe dovuto effettuarli il privato per il Comune. Perché li ha effettuati (evidentemente male) la Provincia?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione