Cerca

Domenica 27 Maggio 2018 | 23:38

ambiente a rischio

La «cava dei veleni bis»
continua ancora a fumare

Trani, focolaio attivo sul ciglio del giacimento di contrada Monachelle

cava a trani

di NICO AURORA

TRANI - La cosiddetta “cava dei veleni bis” di contrada Monachelle, nell’agro di Trani, continua a fumare ininterrottamente da almeno quattro mesi: infatti, fu localizzata ufficialmente lo scorso 19 settembre, ma fumava già da prima.

È quanto il cronista ha potuto verificare nelle ultime ore, rilevando un solo, ma costante e intenso focolaio sul ciglio del giacimento stesso in una zona tutt’ora non interessata dalla pur estesa opera di soffocamento dei fumi attraverso il conferimento di materiale terroso.

LA «SOLITA» VALVOLA DI SFOGO - Anche in questa occasione è sembrato evidente che la pressione del fumo abbia trovato sfogo nei luoghi lasciati scoperti, proprio perché impossibilitato a fuoriuscire dalle bocche precedentemente chiuse. Ma l’avere circoscritto a un solo focolaio, rispetto ai quattro o cinque di partenza, il fenomeno del rilascio dei fumi non sembra diminuire più di tanto la portata del rischio che questo fenomeno può ancora presentare per l’ambiente e la popolazione.

AREA CIRCOSCRITTA - Eppure le opere intraprese e realizzate sono emerse in tutta la loro evidenza agli occhi del cronista, a cominciare dall’arretramento della linea di sequestro della cava che ora si trova ai limiti di quel vero e proprio promontorio di materiale abusivo, conferito sicuramente molti anni fa, ed all’interno del quale continuano a bruciare oli minerali stoccati in quantità non meglio precisate.

le indagini Quel che appare certo è che i carabinieri del Noe, che eseguono le indagini, ma anche e soprattutto i tecnici dell’Arpa, hanno circoscritto la zona interessata.

Infatti, basta aggirarla e guardare in basso per scorgere il fondo della vecchia cava, che non è interessato da alcuni rilascio di fumi, poiché gli stessi fuoriescono esclusivamente dalla parte sopraelevata.

CAROTAGGI E ALTRE MISURE - Altresì, a conferma di quanto recentemente annunciato, si è potuto notare che nel frattempo sono stati eseguiti dei carotaggi attraverso l’inserimento in profondità di cavi in acciaio per armature edili, rivestiti di una sostanza rossa utile all’esplorazione del materiale contenuto nel sottosuolo.

Su una serie infinita di pietre ritagliate e posizionate su bancali si rileva, anche, una bilancia di precisione probabilmente usata dai tecnici per una serie di procedure sul posto.

Lo stato dei luoghi appare sostanzialmente modificato rispetto a quello di partenza. I numerosi blocchi di materiale lapideo sembra siano stati spostati per creare una barriera non soltanto utile a non avventurarsi nell’area oggetto di sequestro, ma anche per delimitare, con certezza, il luogo interessato dal conferimento di sostanze oggetto di combustione.

ZONA DI CACCIA - Quella che appare la grande novità, rispetto ai sopralluoghi precedenti, è la comparsa di bossoli di proiettili da fucile, probabile segno di battute di caccia da parte di soggetti che, sicuramente, non hanno nulla a che fare con la vicenda che ha fatto finire la cava al centro dell’interesse pubblico, ma che utilizzano proprio quel sito per cacciare volatili che, probabilmente, transitano con buona frequenza proprio da quelle parti.

SEMPRE GLI STESSI SINTOMI - Quello che non cambia, invece, è l’odore particolarmente irritante che si avverte nella zona e che determina, dopo una breve permanenza, bruciore agli occhi, senso di nausea e tosse perniciosa soprattutto per chi è affetto, in questo periodo, da stati influenzali più che diffusi.

L’impressione è che ci sia ancora molto da lavorare, a dispetto dei tempi complessivamente brevi che si erano annunciati, per la soluzione strutturale del problema. Nel frattempo, le manifestazioni di protesta dei cittadini, combinate in un raduno silenzioso in piazza della Repubblica poco prima del Natale, si sono già interrotte. Il fumo, invece, non concede tregua.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

fortuna, dea bendata

Il lavoro a Trani è una botta di fortuna da ottenere con un sorteggio

 
I soldi dal traffico di droga, sequestrati beni a pregiudicato

I soldi dal traffico di droga, sequestrati beni a pregiudicato

 
chiesa dei templari a Trani

A Trani riapre «Ognissanti» la chiesa dei Templari

 
barletta

A Barletta gettano bici sulle auto dal sottovia, tragedia sfiorata l’altra sera

 
Andria voragine nella pavimentazione

Andria sprofonda pavimento nel centro storico per le forti piogge

 
Barletta, picchia una donnaper rapinarle il cellulare

Barletta, picchia una donna
per rapinarle il cellulare

 
Un sequestro di giocattoli contraffatti

Giocattoli contraffatti, pericolo per i bambini

 
Andria, minaccia imprenditoreper estorcere denaro: in cella

Andria, minaccia imprenditore
per estorcere denaro: in cella

 

MEDIAGALLERY

Bari, la Festa della Madonnina di Poggiofranco

Bari, la Festa della Madonnina di Poggiofranco

 
Newspapergame,Federica Carta stregai giovani giornalisti

Newspapergame,
Federica Carta strega
i giovani giornalisti

 
Newspapergame,Federica Carta stregai giovani giornalisti

Newspapergame,
Federica Carta strega
i giovani giornalisti

 
Problemi tecnici al Premio Barocco, Levante canta a cappella

Problemi tecnici al Premio Barocco, Levante costretta a cantare a cappella

 
I soldi dal traffico di droga, sequestrati beni a pregiudicato

I soldi dal traffico di droga, sequestrati beni a pregiudicato

 
Foggia, rapinatori assaltano farmacia: sequestrati i dipendenti

Foggia, rapinatori assaltano farmacia: sequestrati i dipendenti

 
Melfi-Potenza, tragico scontro tra auto e un camion: un morto

Melfi-Potenza, tragico scontro tra auto e un camion: un morto

 
Blitz a Taranto contro gang di narco rapinatori: «Te lo vuoi fare il dottore?»

Blitz a Taranto, le intercettazioni: «Te lo vuoi fare il dottore?»

 

LAGAZZETTA.TV

Mondo TV
Colombia al voto per le Presidenziali

Colombia al voto per le Presidenziali

 
Notiziari TV
Ansatg delle ore 19

Ansatg delle ore 19

 
Sport TV
Giro d'Italia, l'emozione di Froome in rosa a Roma: "Senza parole..."

Giro d'Italia, l'emozione di Froome in rosa a Roma: "Senza parole..."

 
Italia TV
Giornata Sollievo: legge anti-dolore ancora poco nota

Giornata Sollievo: legge anti-dolore ancora poco nota

 
Economia TV
Banche: emorragia occupati, in 8 anni persi 44mila posti

Banche: emorragia occupati, in 8 anni persi 44mila posti

 
Spettacolo TV
Ritratto femminile tragicomico

Ritratto femminile tragicomico

 
Calcio TV
Champions: capolavoro Bale e papere Karius, Real fa 13

Champions: capolavoro Bale e papere Karius, Real fa 13

 
Meteo TV
Previsioni meteo per lunedi', 28 maggio 2018

Previsioni meteo per lunedi', 28 maggio 2018