Martedì 14 Agosto 2018 | 19:17

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

Via dei Muratori

Barletta, trentadue sentenze
per la strada della discordia

La vicenda per la realizzazione di una striscia d'asfalto: l'ennesima pronuncia dà ragione a impresa e Comune

Barletta, trentadue sentenzeper la strada della discordia

BARLETTA - «Domani, non fra 100 giorni». Così rispondeva l’imprenditore Aldo Musti a chi gli chiedeva quando (volendo…) avrebbe potuto realizzarsi il completamento di via dei Muratori, dopo la sentenza numero 829/13 pronunciata dal Tribunale amministrativo regionale, che riconosceva la proprietà comunale dei suoli e la fattibilità dei lavori.
Oggi, dopo la pubblicazione (avvenuta venerdì scorso) della sentenza numero 5908/17 del Consiglio di Stato che, chiudendo definitivamente la vicenda, dà (nuovamente) ragione a Musti e al Comune di Barletta, lo stesso Musti osserva: «Ormai non ci sono più alibi per non realizzare finalmente la strada: se qualcuno dovesse, come si dice, ancora “remare contro”, sarebbe evidentemente in mala fede».
L’imprenditore aggiunge: «Il Consiglio di Stato, confermando la sentenza del Tribunale amministrativo regionale di Bari, ha definitivamente riconosciuto l’inammissibilità di tutti i gravami proposti da chi si opponeva alla realizzazione di una viabilità provvisoria. Le cause, in altre parole, non dovevano neppure essere iniziate, perché chi si opponeva non aveva alcun titolo o ragione per opporsi».
Ancora: «Vi è di più: il Tribunale di Trani, con una recente sentenza, ha disposto il dissequestro e la restituzione al Comune di Barletta dell’area di via dei Muratori che era sottoposta a sequestro penale e che è tornata da giorni nella piena disponibilità dell’ente civico».
Musti, ovviamente soddisfatto dalla nuova sentenza favorevole, a chi gli chiede quando (volendo…) potrebbe ultimarsi via dei Muratori risponde «non domani e nemmeno fra 100 giorni. Ieri!».
Senza tralasciare un dato statistico-paradossale che «fotografa» questa storia non ancora finita: l’ultima sentenza del Consiglio di Stato è la 32esima (sì, avete letto bene: la 32esima!) decisione ottenuta in giudizio da Musti sull’annosa questione.
E se Musti non avesse avuto la tenacia (e il portafogli adeguato) per provare a ottenere riscontro in giudizio di ciò che lui riteneva corretto e fondato? Qualcuno, a Palazzo di Città, sarà mai stato sfiorato dal dubbio che quel cittadino, con ogni probabilità, aveva effettivamente ragione e magari sarebbe stato il caso di riconoscergliela senza pervicaci dinieghi e qualche utile risparmio per le sofferenti casse comunali?
[r.dal.]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Trani, in arrivo un passaggio pedonale alternativo per attraversare i binari

Trani, in arrivo un passaggio pedonale alternativo per attraversare i binari

 
Movida nel Nord Barese: piste da ballo al tramonto

Movida nel Nord Barese: piste da ballo al tramonto

 
Nord Barese: si prospetta una vendemmia col segno più

Nord Barese: si prospetta una vendemmia col segno più

 
Bisceglie, tour turistico di notteal cimitero: scoppia la polemica

Bisceglie, tour turistico di notte
al cimitero: scoppia la polemica

 
Caso Barletta, Caracciolo a Mennea:«Getti fango per il posto in giunta»

Caso Barletta, Caracciolo a Mennea: «Getti fango per il posto in giunta»

 
Edilizia scolastica, pronti i finanziamenti

Edilizia scolastica, pronti i finanziamenti

 
Barletta, ecco chi è il regista della crisiMennea (Pd) accusa il dem Caracciolo

Barletta, ecco chi è il regista della crisi. Mennea (Pd) accusa il dem Caracciolo

 
Tenta di sfondare la porta di casa della ex con un'ascia: arrestato

Tenta di sfondare la porta di casa della ex con un'ascia: arrestato

 

GDM.TV

Bari, «scompare» l'aereo rumeno: a rischio le vacanze in Grecia

Bari, sparisce il jet rumeno: addio alle ferie in Grecia

 
Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

 
«Oh mio Dio», il terrore in diretta

«Oh mio Dio», il terrore in diretta dei testimoni

 
Genova, apocalisse sull'autostrada: crolla un ponte, giù oltre 100 metri. Auto e persone sotto le macerie

Genova, apocalisse sull'autostrada: crolla un ponte, 35 morti e feriti. Quattro estratti vivi
«Oh, mio Dio!»: terrore in diretta | Video dall'alto

 
Commemorazione fratelli Luciani, il video

Mafia, a un anno dalla tragedia la cerimonia a San Marco in Lamis

 
Brindisi, l'aereo-forno di RyanairMalori a bordo. «Bloccati sulla pista»

Brindisi, l'aereo-forno di Ryanair
Malori a bordo. «Bloccati sulla pista»

 
Prof. Gesualdo: «Primo trapianto al mondo a partire da donatore cadavere»

Trapianto di rene a catena a Bari. Gesualdo: «Ecco il primo caso al mondo»

 
La masseria che faceva affari con 2mila piante droga a Lecce

La masseria che faceva affari con 2mila piante droga a Lecce

 

PHOTONEWS