Lunedì 23 Luglio 2018 | 07:51

a spinazzola

Giustizia accessibile a tutti
nasce lo «Sportello di prossimità»

Tribunale, toga

di ROSALBA MATARRESE

SPINAZZOLA - Taglio del nastro a Palazzo di città di Spinazzola, lunedì 18 dicembre, alle 15.30, del primo Sportello di prossimità della Provincia Bat. Lo sportello nasce nell’ambito del progetto presentato dal Comitato Pari opportunità dell’Ordine degli avvocati di Trani alla Cassa Forense, con l’intento di rendere la giustizia più accessibile e vicina ai cittadini.

L’iniziativa è promossa ed organizzata da una partnership composta dal Comune di Spinazzola, dal Comitato Pari Opportunità, dal Consiglio dell’Ordine degli avvocati di Trani e dall’associazione degli Avvocati di Minervino e Spinazzola. Subito dopo l’inaugurazione, si terrà un convegno finalizzato a spiegare ai cittadini l’importanza della costituzione dello sportello e le opportunità che il progetto offre. Il convegno è stato organizzato con il supporto dell’associazione forense di Minervino Murge-Spinazzola, presieduta dall’avvocato Pasquale Di Noia e accreditato dal Consiglio dell’Ordine degli avvocati di Trani. «Il Comune di Spinazzola ha accolto con entusiasmo la proposta del Comitato Pari Opportunità del Consiglio dell’Ordine degli avvocati, che ha proposto di inaugurare presso il Comune di Spinazzola il primo “sportello di prossimità” della Provincia, per rispondere all’esigenza di sostituire la giustizia ordinaria con altri sistemi alternativi (i cosiddetti Alternative Dispute Resolution) per la risoluzione di controversie di natura economica e commerciale” – ha detto il sindaco della cittadina murgiana, Michele Patruno.

E dunque: «Inaugurare il primo sportello provinciale a Spinazzola – afferma Patruno - costituisce una scelta strategica, tesa a favorire il nostro Comune che è il più distante dalle sedi degli uffici giudiziari». Lo sportello di prossimità viene in soccorso di quei cittadini che desiderano un’alternativa alle lunghe e costosissime cause del Tribunale, e consente agli operatori del diritto, soprattutto donne, di svolgere la professione di avvocato nelle proprie sedi, conciliando esigenze lavorative e familiari. E c’è dell’altro. Il progetto prevede l’istituzione di una sede di arbitrato in ogni Comune già sede delle sedi soppresse e distaccate del Tribunale di Trani (Barletta, Canosa di Puglia, Andria, Molfetta, Ruvo di Puglia e Corato) per offrire agli addetti ai lavori e ai cittadini di affidare la risoluzione delle liti in materia civile e commerciale ad un soggetto terzo, appunto l’arbitro (o a più soggetti terzi, che formano il Collegio arbitrale), con vantaggi sia in termini di tempi (ridotti e prestabiliti) che in termini economici, con costi contenuti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Andria, mutilato il CrocifissoL'ira del vescovo: fatto grave

Andria, mutilato il Crocifisso
L'ira del vescovo: fatto grave

 
Casa occupata abusivamente anziano «sfrattato» da un mese

Casa occupata abusivamente
anziano «sfrattato» da un mese

 
Andria, versa benzina  su assistente sociale fermata una donna

I revisori dei conti
diffidano il Comune

 
Anziano ucciso a coltellate in casa a Barletta. Il figlio portato in caserma

Barletta, anziano ucciso a coltellate in casa: arrestato il figlio 45enne

 
Parcheggiatori abusivi tra illegalità e minacce

Parcheggiatori abusivi
tra illegalità e minacce

 
Spara a ex datore lavoroarrestato pescatore 40enne

Trani, spara a ex datore lavoro arrestato pescatore 40enne

 
Festa patronale crisi di donazioni

Festa patronale
crisi di donazioni

 
Sbarre abbassate e disagi cittadini stufi di attendere

Sbarre abbassate e disagi
cittadini stufi di attendere

 

GDM.TV

Bari, avvistato grosso topo a Pane e Pomodoro: tranquilli è una bufala

Bari, avvistato grosso topo a Pane e Pomodoro: tranquilli è una bufala

 
Locorotondo, così il suocero tentòdi uccide il genero: «Sei morto»

Locorotondo, così il suocero tentò di uccidere il genero: «Sei morto»

 
Faida garganica, omicidio in pieno giorno a San Ferdinando

Faida garganica, omicidio in pieno giorno a San Ferdinando

 
Bari, donna prigioniera del fuoco in casa. le grida di aiuto

Bari, incendio e paura a Japigia. Le grida, il salvataggio e le testimonianze

 
Bari ai baresi

Bari ai baresi? I sogni e le voci dei biancorossi

 
Maxi sequestro a Lecce

Lecce, maxi sequestro di anabolizzanti: 500mila pasticche in un garage VIDEO

 
Commento fallimento Baricalcio di Fabrizio Nitti

Nitti (Gazzetta): «Troppo tardi. Evidenti colpe di chi ha gestito»

1commento

 
La sciarpata, l'inno, l'emozioneSulle note si «insegue un sogno»

La sciarpata, l'inno, l'emozione. Sulle note si «insegue un sogno»

 

PHOTONEWS